AL MUSEO DI COLICO LA NOSTRA TAVOLA DI IERI, OGGI E DOMANI



In occasione di Expo 2015, l’associazione “Amici del museo contadino di Colico” ha allestito la “Sulla nostra tavola, ieri, oggi domani ….” che è stata inaugurata venerdì 24 aprile alle ore 18.00 nell’Auditorium foto di Primavera Realini.“Michele Ghisla” di Colico (Via alle Torri) e rimarrà aperta fino al 3 maggio. Tra gli obiettivi degli organizzatori evidenziare alcune caratteristiche tipiche dell’alimentazione popolare della prima metà del secolo scorso sul territorio colichese. Saranno presentate le modalità per la produzione, per la conservazione e per la preparazione del cibo. L’intento è di fare memoria dell’alimentazione popolare di quel periodo, mettendo in risalto aspetti che possono essere validi anche oggi.

La mostra si articola in diversi stand che mettono in luce i principali alimenti che apparivano sulla tavolo dei nostri antenati, soprattutto nella prima metà del secolo scorso, e che costituivano la base della loro cucina. L’esposizione si apre con uno stand dedicato alla coltivazione del mais e alla preparazione della polenta, il principale alimento di quegli anni. L’arrivo sul nostro territorio di questo cereale proveniente dalle Americhe ha modificato le abitudini alimentari e ha accompagnato la famiglia contadina fino agli anni 60 del secolo scorso.

foto di Primavera Realini.Segue uno stand sul pane che nei secoli, sulla tavola dei poveri, ha variato varie volte la sua mistura. Il pane dal suo colore bianco o scuro caratterizzava i ceti sociali.  Accanto invece uno stand in cui si espongono i diversi dolci della cucina tradizionale: la miascia, i pani con frutta secca, i tortelli e il croccante. Si passa alle produzioni orticole, che costituivano “la carne” sulla tavole dei contadini e delle famiglie meno abbienti. Accanto a esse le erbe commestibili dei prati che risolvevano problemi alimentari o erano un palliativo in tanti momenti di scarsità di altri cibi.

Da lì si va quindi allo stand delle castagne e delle noci: storicamente prezioso alimenti che ha sfamato generazioni intere di colichesi.  Segue lo stand della vite e del vino e anche se il  vino di Colico non sia famoso per essere di gran qualità, è indubbio che la sua produzione era abbondante e apportava qualche guadagno alle famiglie contadine che a volte pagavano l’affitto con quantità di vino.Tra le altre attività economiche presentate  la pesca, la caccia e la lavorazione del miele.

Nella seconda parte della mostra sono  illustrate le diverse tipologie di allevamenti che rifornivano altri prodotti alimentari sul tavolo dei colichesi, soprattutto il maiale con la varietà dei suoi salumi e il pollame. Grande rilevanza è riservata al latte e ai suoi prodotti, dato che sul territorio nel secolo scorso funzionavano ben sei latterie. Questo stand è sponsorizzato dalla Latteria Sociale di Delebio.

Uno stand, riservato ai prodotti bio e alle produzioni alimentari artigianali locali, tra cui i frati dell’Abbazia di Piona. Con questo stand si desidera indicare alcune direttrici che ci auspichiamo possano integrare gli attuali stili alimentari. Ci sarà pure uno stand che illustra aspetti dell’alimentazione della Valvarrone di ieri e di oggi, realizzato grazie agli Amici dell’EcoMuseo della Valvarrone.

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2015
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930