TECNOLOGIA PORTAMI VIA… LA NUOVA RUBRICA DI VN. NELLA PRIMA PUNTATA: E-MAIL QUESTE SCONOSCIUTE



Inauguriamo oggi una nuova rubrica. Uno spazio con consigli e buone pratiche per gestire la tecnologia che ci circonda. Dalle minacce del web agli aggiornamenti sulle Tv digitali, dai servizi proposti nelle App per smartphone e tablet alle opportunità rintracciabili nella vastità dei contenuti Internet.

Periodicamente coglieremo tematiche utili ai lettori dal mondo della tecnologia “domestica” e le declineremo in modo che da renderle accessibili a tutti.

 

1 – LE E-MAIL, QUESTE SCONOSCIUTE

Spesso si ricevono nella propria casella di posta elettronica e-mail di dubbia provenienza, con mittenti apparentemente insospettabili quali Poste Italiane, Apple, banche ed istituti di credito, Equitalia, etc…

Chiedono di verificare i dati in loro possesso, invitandovi a cliccare su un link. Questo link rimanda ad un sito internet che sembra l’originale, ma in realtà non lo è e serve solo a carpire i vostri dati personali. Altre volte invece queste e-mail chiedono di aprire un allegato.

Equitalia, le Poste, le banche… tutte queste agenzie o grossi marchi commerciali utilizzano altri metodi per comunicare con clienti o potenziali.

Cosa fare quando arrivano e-mail sospette e come proteggersi:

  1. Non rispondere alle email. Rispondendo si segnala che il vostro indirizzo email è attivo, in questo modo potranno continuare a mandarvi e-mail “spazzatura”, o peggio ancora approfittare del vostro indirizzo per portare avanti tentativi di truffa.
  2. Non cliccare su eventuali link presenti nell’e-mail e tantomeno non fornire i propri dati personali senza aver prima fatto delle verifiche. Questi link potrebbero essere collegati a sistemi che consentono truffe telematiche e furti di identità, ma potrebbero anche far scaricare (più o meno inconsapevolmente) software spia o virus.
  3. Evitare di aprire gli allegati, soprattutto se l’estensione del file finisce con .exe. Se non si è sicuri del mittente meglio evitare di scaricare file e immagini contenute nel corpo dell’e-mail o come allegato.
  4. Tenere sempre aggiornato il proprio sistema operativo e il proprio browser con cui navigate in internet. Ricordarsi che un sistema operativo non aggiornato può “aprire le porte” a virus. (Microsoft ha terminato il supporto/aggiornamenti a Windows XP già da aprile 2014)
  5. Avere un buon Antivirus funzionante e soprattutto sempre aggiornato.

In qualsiasi caso evitare di aprire gli allegati provenienti da persone sconosciute. Negli allegati si insinuano virus che possono rallentare il computer oppure cancellare documenti/immagini irrimediabilmente. Buona parte dei virus arrivano proprio come allegati nelle e-mail, anche in messaggi inviati da conoscenti o contatti a loro volta infettati da virus.

Gli antivirus: ne esistono di gratuiti e a pagamento. Quelli gratuiti si comportano bene, ma non proteggono come quelli a pagamento. Se nel computer ci sono dei dati importanti è meglio proteggerli con un buon antivirus e soprattutto effettuare copie di backup dei dati.
Nel computer deve esserci un solo antivirus, installare più antivirus non vuol dire essere più protetti ma vuol dire essere più a rischio.

Se l’antivirus fa il suo dovere e viene individuato un virus, dovrebbe eliminarlo automaticamente o chiedervi cosa fare. Se si notano comportamenti strani, meglio far fare una scansione completa all’antivirus per cercare a fondo eventuali minacce.

Tra gli antivirus gratuiti più conosciuti: Avast, Avira, AVG

Tra gli antivirus a pagamento più conosciuti: Norton, McAfee, Kaspersky

 

Questa pagina è curata e offerta da
ganassa tv banner

 

 

 

 

 

 

.




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO