PREMANA E LA “SINDROME N.I.M.B.Y.”: IMPEGNATA NELLE ‘SUE’ BATTAGLIE, INDIFFERENTE IN CASO DI REFERENDUM



archivio4452.jpgPREMANA – Prima di tutto una rapida spiegazione per i tanti che non conoscono questa sigla: N.I.M.B.Y.(acronimo inglese di Not In My Back Yard, lett. “Non nel mio cortile“). Come chiarisce Wikipedia, indica un atteggiamento che si riscontra nelle proteste contro opere di interesse pubblico o non, che hanno, o si teme possano avere, effetti negativi sui territori in cui verranno costruite, come ad esempio grandi vie di comunicazione, cave, sviluppi insediativi o industriali, termovalorizzatori, discariche, depositi di sostanze pericolose, centrali elettriche e simili.

Insomma: difendiamo il nostro territorio. E qui la capitale delle lame ci azzecca in pieno: nel 2014 c’è caduto un sindaco con amministrazione annessa, quando il paese si è spaccato e al voto amministrativo, seppur con una minoranza risicata, ha mandato a casa Bertoldini & i suoi ciellini, “rei” secondo parecchi premanesi di non aver tutelato il Varrone e in genere l’ambiente locale contro il business dello sfruttamento dell’acqua.

bertoldini lista centrodx

Ma prima e dopo quel clamoroso ribaltone (a sponsorizzare la riconferma della giunta in carica arrivò quassù nientemeno che il ministro Lupi e molto venne speso per promuovere la ricandidatura di Bertoldini) forti furono le proteste di una parte consistente del paese proprio contro la conquista dei corsi d’acqua da parte di società impegnate a costruire un po’ ovunque le famose centrali idroelettriche. Tanto da rendere questa zona la più “sfruttata” quantomeno del Nord Italia.

Striscioni, manifestazioni, iniziative, recentemente anche la doppia “calata dei premanesi” ad occupare – pacificamente ma con risolutezza – la sede della Provincia a Lecco in occasione delle ‘conferenze dei servizi’ per nuovi assalti al patrimonio idrico.

fraina èpremanesi in provinciaI dubbi stanno a zero quindi, se si tratta di impegno civile e ambientalista da parte degli abitanti di Premana.

Eppure.

Eppure ieri come al tempo dei referendum per l’acqua pubblica, gli stessi premanesi si sono in qualche modo “trasformati”, indossando l’abito dell’indifferenza quasi totale nei confronti di temi ecologici sì, ma “distanti”. Record “negativo” di partecipazione al voto di ieri sulle trivellazioni: appena l’8% alle urne contro quel 31% nazionale che seppur lontanissimo dal quorum del 50+1  è quasi quattro volte superiore a quanto avvenuto a Premana.

Proviamo a ipotizzare che gli abitanti del paese a quota mille siano dei formidabili pronosticatori, che fossero già certi del flop della consultazione sulle trivelle. Il conto non torna lo stesso, perché c’è un precedente specifico, abbastanza vicino nel tempo e maledettamente affine ai problemi locali proprio di questa località: il referendum del giugno 2011 sull’acqua pubblica, quello invece vinto grazie al quorum conquistato in tutta Italia (e nel lecchese) ma non a Premana. Allora, con una media intorno al 47,5% sui quattro quesiti, risultò essere con Perledo l’unico centro di tutta la provincia in cui non si raggiunse il fatidico 50%. Quella volta insomma andò diversamente, e chi aveva preventivato una sconfitta referendaria sbagliò in pieno perché l’Italia compatta chiese che la gestione dell’acqua rimanesse pubblica. Dite che poi, e proprio dalle nostre parti, le cose sono andate e stanno andando diversamente? Sì, ma a posteriori e comunque “alla faccia” dell’esito di quel voto.
REFERENDUM ACQUA 2011 VOTI VALSASSINA

Proviamo a leggere quel risultato con le parole raccolte allora dal sindaco in carica, Silvano Bertoldini, che a sua volta non aveva partecipato alla consultazione referendaria (“Ero via – si giustificò – ma probabilmente se fossi stato a casa un paio di schede le avrei votate“):
In primis bisogna dire che Premana ha confermato la sua vocazione politica, orientata saldamente verso il centrodestra. Qui ci sono due anime,una leghista e una vicina al Pdl – e si è visto. Questi erano referendum molto spinti, quasi sfrenatamente, dalle forze di sinistra. Poi però c’è da considerare anche questo aspetto: la gente nel nostro paese pensa che su certi argomenti le decisioni debbano essere prese a Roma o dove è il caso, non con un sì o un no da parte di chi non ha competenze in materia… E noi siamo fiduciosi nei nostri governanti, in chi abbiamo votato per rappresentarci, soprattutto a livello locale – in Regione e in Provincia ad esempio. Si sono vissuti, insomma, questi referendum come una forzatura. Per questo tanta gente, vista la bella giornata di ieri è andata davvero in alpeggio. Infine, storicamente a Premana si considerano le occasioni referendarie come dei veri e propri sprechi. Perché spendere tanto denaro pubblico? Prima del voto appariva difficile il raggiungimento del quorum e forse anche per questo è stato dato un segnale di sfiducia verso questo istituto, il referendum appunto. E dunque Premana non gli ha dato importanza, ancora una volta“.

Resta allora una sorta di mistero l’atteggiamento premanese verso i referendum – anche su temi “sentiti” come appunto l’acqua pubblica.

STRISCIONE PIOVERNA PONTEMa non è soltanto una questione collegata a questa specifica località: indovinate qual è il secondo paese valsassinese meno coinvolto nel voto di ieri. Cortenova, con un 15,26% che rappresenta meno della metà dell’affluenza registrata in Italia.
E proprio Cortenova è l’altro centro del nostro territorio “sotto attacco” dalla speculazione idroelettrica sui corsi d’acqua.

REFERENDUM AFFLUENZA VALSASSINA

Da non sociologi, non politologi ma semplici cronisti locali ci viene da concludere che sì: la famosa “sindrome N.I.M.B.Y.” ha colpito la Valsassina, proprio dove si lotta contro chi fa profitto sul proprio territorio, si ignora totalmente una battaglia “parallela” ma distante nello spazio. Affermazione per nulla scientifica sulla quale a maggior ragione gradiremmo si aprisse un dibattito con i nostri lettori.
Scriveteci le vostre opinioni a info@valsassinanews.com. Grazie.

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2016
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930