INTERROGATO MOUTAHARRIK. L’AVVOCATO: “LE SUE SOLO FANFARONATE AL TELEFONO, ERA PREOCCUPATO PER LA POPOLAZIONE”



MILANO – “Vedevo le immagini dei bambini martoriati e volevo andare in Siria per aiutare la popolazione, non per arruolarmi nell’Isis”. Queste le parole di Abderrahim Moutaharrik, il lecchese sospettato di legami con lo Stato islamico e quindi arrestato insieme alla moglie e ad altri quattro sospetti terroristi.

Oggi Moutaharrik è stato interrogato dal gip della Procura di Milano Manuela Cannavale e come riferito dal suo avvocato difensore il pugile di Valmadrera e la moglie non avevano intenzione di organizzare attentati in Italia, dove viva da quando era bambino. “Le mie sono solo fanfaronate al telefono” avrebbe riferito all’avvocato.

LEGGI TUTTO SU LECCO NEWS

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

maggio: 2016
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031