POSTE CONDANNATE, MA LA DIPENDENTE “CONTINUA A ESSERE DISCRIMINATA”



LECCO – Poste italiane spa non starebbe rispettando la sentenza della Corte d’Appello del tribunale di Milano sezione Lavoro. Questo è il risultato dell’assegnazione della titolarità di zona effettuato presso il Cpd di Barzanò l’8 giugno 2016 in presenza del direttore Carmelo Tudino e della responsabile Ram 3 Ivana Campiglio.

“Una lavoratrice portalettere di provata professionalità ed esperienza ultradecennale – così la descrivono i rappresentanti di categoria -, si è vista respinta dalla società Poste italiane Spa in più occasioni negli scorsi anni la titolarità di zona, un riconoscimento che per legge dovrebbe decorrere a fronte di criteri oggettivi quali l’anzianità di servizio, e veniva destinata a ricoprire ruoli discontinui umiliandola in differenti occasioni”.

CONTINUA A LEGGERE SU LECCO NEWS

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PONTE DELLA VITTORIA, COSA SI DEVE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

giugno: 2016
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930