RICHIEDENTI ASILO: TACENO DISPONIBILE AD ACCOGLIERLI MA NON SARANNO PIÙ DI DUE



TACENO – Il sindaco di Taceno, Marisa Fondra ha comunicato in Consiglio che il Comune è disponibile ad accogliere al massimo due richiedenti asilo: nei giorni scorsi la prima cittadina ha incontrato i dirigenti della cooperativa interessata alta sottoscrizione di un contratto d’affitto e i proprietari di appartamenti sfitti.

Sette mesi dopo l’approvazione dell’accordo territoriale da parte dei sindaci lecchesi, è stato pubblicato dalla Comunità Montana della Valsassina il bando per individuare gestori e alloggi di piccole dimensioni per i richiedenti asilo allo scopo di offrire una migliore integrazione e di superare la fase emergenziale che ha portato alla costituzione di grandi centri di accoglienza come quello del Bione.

FONDRA MARISA DISCORSO FASCIAL’accordo territoriale sottoscritto dai Sindaci (63 Sì, 1 astenuto, 6 contrari e 18 assenti) prevede l’accoglienza di 1.200 migranti, ovvero 200 in più di quelli ospitati oggi dal nostro territorio.

In linea teorica si mira a una distribuzione omogenea dei richiedenti asilo in ciascuno degli 88 Comuni lecchesi per una quota pari al 3 per mille della popolazione, un limite che però sarà preso in considerazione solamente al raggiungimento dei 1.200 posti a disposizione.

Sono richieste strutture adeguate e a norma, la presenza di equipe multidisciplinari ed esperienza pregressa nel campo e i gestori dovranno farsi carico di: servizi di pulizia e igiene ambientale erogazione dei pasti, fornitura di beni (tra cui pocket money da 2,50 euro al giorno e tessera/ricarica telefonica di 15 euro all’arrivo), mediazione linguistico-culturale; orientamento e accesso ai servizi del territorio.

È previsto un contributo di  35 euro al giorno stanziati dallo Stato per ogni richiedente asilo, un euro resterà alla Comunità montana.

“Non possiamo ospitare più di due richiedenti asilo, il nostro comune ha un undici per cento della sua popolazione residente che è di origine straniera e disoccupati, senza lavoro, fragilità, invecchiamento della popolazione e difficoltà economiche sono presenti in modo significativo nella nostra comunità, ciò porta a doversi fare carico di situazioni sociali alle quali non sempre è possibile rispondere in modo adeguato” ha spiegato il sindaco Fondra in conclusione della sua comunicazione.

F.M. 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO