GIIR NUMERO 24: 12 ALPEGGI, 32 KM, 1.400 IL DISLIVELLO, MA È 3h05:59 IL RECORD DA BATTERE



PREMANA – Domenica 31 luglio si corre il 24° Giir di Mont, quarta tappa dell’ambito circuito podistico La Sportiva Mountain Running Cup, già in scena con le scoppiettanti ed avvincenti Trentapassi SkyRace, ResegUp e Stava Mountain Race. La sfida premanese è la ‘classica’ del challenge La Sportiva, il quale annualmente non fa mai mancare la propria presenza nei più prestigiosi palcoscenici legati al mondo dello skyrunning. Un circuito che comprende cinque fra le più apprezzate skymarathon di Lombardia e Trentino, in calendario da maggio a settembre.

Librarsi in cielo è da sempre una delle ambizioni umane più grandi, e il Giir di Mont permette agli appassionati di vivere emozioni che poche altre skymarathon possono regalare. Un’autentica perla incastonata all’interno del calendario italiano ed internazionale di corsa in montagna, che domenica 31 luglio accompagnerà centinaia di appassionati fra le cime e i 12 alpeggi che circondano Premana in provincia di Lecco, sede storica della manifestazione. I 32 km e 2400 metri di dislivello di percorso sono stati preparati a puntino, ed al culmine di ogni salita lo spettacolo delle montagne lecchesi di Valfraina, Alta Valsassina e Valvarrone ripagherà i runners delle fatiche spese nei boschi, fra sentieri e mulattiere.

giir fatica Bert - CopiaIl Giir di Mont 2016 propone anche la Mini SkyRace di 20 km, caratterizzata da un dislivello di 1100 metri, ideale per chi vuole vivere l’esperienza dell’evento senza dover affrontare pendii impegnativi come quello della Bocchetta di Larec, salita regina a 2063 metri di quota, spesso decisiva per gli esiti della gara lunga. La gara è orchestrata dall’AS Premana, ed ogni anno offre ai runners un evento di alto livello, distinguendosi anche per la qualità dei servizi e per il folto pubblico che ad ogni edizione si riversa lungo i sentieri ad applaudire tutti i partecipanti, dal primo all’ultimo, a testimonianza dell’affetto e della vicinanza di Premana al Giir di Mont e agli atleti.

La classifica del circuito La Sportiva Mountain Running Cup è più compatta che mai; dopo le prime tre prove al comando nell’assoluta maschile troviamo con 214 punti a pari merito il piemontese Paolo Bert e il trentino Christian Varesco. Ad insidiare la loro leadership il rumeno Gyorgy Istvan Szabolcs (190) e i locali Mattia Gianola (182) e Davide Invernizzi (170), tutti presenti allo storico Giir. La sfida in rosa vede invece in testa la valtellinese Raffaella Rossi, prima con 212 punti, la quale non parteciperà a Premana rischiando di perdere la propria leadership. Potranno così tentare di agguantare il primato Wiktoria Piejak (200) e Katrine Villumsen (170), ma occhio però anche alla rumena Ingrid Mutter e alla valtellinese Elisa Sortini, quarte a quota 166 punti ed entrambe al debutto a Premana.

Il challenge voluto e promosso dall’azienda di Ziano di Fiemme (TN) sta inoltre preparando la finalissima con l’International Rosetta SkyRace di domenica 4 settembre a Rasura (SO), con in palio favolosi gadget per tutti i finisher del circuito La Sportiva Mountain Running Cup.

Il comitato organizzatore del Giir di Mont può così sostenere con soddisfazione: “Abbiamo tutto pronto, oramai ci siamo, le iscrizioni sono chiuse, le strutture alberghiere piene, il percorso è stato verificato e segnalato, i volontari sono al loro posto, tutto sembra funzionare in questa XXIV edizione del Giir di Mont”. Alcuni fuoriclasse internazionali hanno alzato bandiera bianca a causa di recenti infortuni non ancora superati, ma le stelle azzurre dello skyrunning non mancheranno di certo, con un tocco d’internazionalità dato dall’argentino Pablo Ureta, dai giovani keniani Panin Surum, strepitoso in discesa, e da Paul Maticha Mitieka. Presenza lieta sarà il fenomenale orientista svizzero Marc Lauenstein, segnalato come favorito, mentre al femminile le probabili contender al prestigioso trono del Giir saranno Mutter e Dragomir, con le italiane in cerca di un piazzamento a podio.

La partenza della Mini SkyRace è prevista per le ore 7.50, mentre la Skymarathon prenderà il volo alle ore 8.20, con i record da battere di 3h05:59 ottenuto lo scorso anno da Petro Mamu e di 3h45:50 da Kasie Enman nel 2012. Tante anche le iniziative di contorno, con maxischermo in piazza a trasmettere in diretta le immagini del percorso, oltre alla possibilità di portarsi a casa un gadget a ricordo dell’evento, e ad un pranzo a buffet per atleti ed accompagnatori prima del gran finale alle ore 15 con le premiazioni, godendosi poi la replica sul proprio divano martedì 2 agosto alle ore 23.25 su Rai Sport 1. Emozioni, montagne, natura e ovviamente passione per la corsa sono gli ingredienti alla base del successo del Giir di Mont, domenica in scena con un’edizione da non perdere.

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO