ESTATE IN VALLE/E PASTURO ‘’SE LA RIDE’’: UNA PUNGOLATA A INTROBIO E UNA A BARZIO



VALSASSINA – Nell’estate olimpica della scherma anche in Valle non sono mancati i colpi di fioretto, se non addirittura di sciabola o spadone. Ad uscirne vincente è Pasturo, più che altro perché enti vicini – il Comune di Introbio e quello di Barzio – si sono colpiti da soli, più o meno consciamente.

In primis una mancata manutenzione che è stata “impropriamente addebitata” a Pasturo, questione di metri; la seconda stilettata e ben più interessante con una vera e proprio levata di cappello da parte di Introbio che riconosce la maggiore importanza della manifestazione zootecnica in scena l’ultimo week end di settembre tra Pasturo e Barzio e per questo “sposta” la propria tradizionale fiera di San Michele.

LE ERBACCE CONTESTATE
CICLABILE ERBACCE (4)Una missiva ha scosso il Ferragosto a ridosso della Sagra con le foto-denuncia di una lettrice che ha condiviso le proprie considerazioni sulle erbacce attorno alla Sagra delle Sagre, facendo notare come si trattasse di una vera e propria figuraccia e un “brutto biglietto da visita”. Una lettera dettagliata anche se da più riprese considerata un po’ estrema, specialmente in riferimento ad un quadro che sembra suggerire abbandono, incuria e degrado quando in realtà – per quanto sicuramente si potesse fare meglio – la situazione non è affatto nera come la si dipinge. In ogni caso a Pasturo si sorride, ma anche si mastica amaro, perché i tagli non eseguiti sono tutti a carico dei “vicini”: il Comune di Barzio è il titolare di quel tratto. Questioni di metri e si entra appunto nel territorio della Perla della Valsassina. Basta attraversare un ponte e quindi la contestazione deve cambiare destinatario.

LA FIERA DELL’ENDORSEMENT
Piana Pasturo e Altopiano
Ben più significativo l’affondo ad Introbio, dove è stato tradito il calendario e cambiata la tradizione per non opporsi alle manifestazioni zootecniche, che negli ultimi anni sono diventate un appuntamento di cartello e richiamano nel paese migliaia di persone. Un scelta che se viene contestualizzata nei rapporti tra i due Comuni, con una sorta di dualismo Introbio-Pasturo, fa ancora più sorridere e attribuisce un secco “+1” a Pasturo.
Negli scorsi anni gli amanti dei mercati si godevano uno struscio domenicale pasturese e uno del lunedì per le vie di Introbio; da quest’anno la volontà di anticipare San Michele dapprima alla domenica precedente, probabilmente per sfruttare il richiamo che esercita una domenica settembrina piuttosto che un grigio e incasinato lunedì di lavoro. Purtroppo i conti non sono tornati e la fiera è stata riprogrammata per lunedì 19 settembre quando in agenda c’è già il fierone di Premana: come dire, oltre il danno anche la beffa!

Pasturo vince e la fiera rimane comunque di lunedì. Grasse risate ai piedi della Grigna.

 

 







LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

ECCESSI DI VELOCITÀ: GIUSTO MULTARE "A OCCHIO"?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...