TECNOLOGIA PORTAMI VIA… 16ESIMA PUNTATA: L’IDENTITÀ DIGITALE UNICA



Torna il nostro spazio quindicinale dedicato a consigli e buone pratiche per gestire la tecnologia che ci circonda. Dalle minacce del web agli aggiornamenti sulle Tv digitali, dai servizi proposti nelle App per smartphone e tablet alle opportunità rintracciabili nella vastità dei contenuti internet.

Periodicamente coglieremo tematiche utili ai lettori dal mondo della tecnologia “domestica” e le declineremo in modo da renderle accessibili a tutti. > Qui tutte le precedenti puntate

16 – L’IDENTITÀ DIGITALE UNICA

SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è una piattaforma che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un unico PIN/Password utilizzabile da computer, tablet e smartphone.

Con SPID si può accedere velocemente ai servizi online della pubblica amministrazione, INPS, INAIL, iscrizioni scolastiche, servizi sanitari e tanti altri servizi in continuo aumento.

Richiedere l’SPID è abbastanza semplice:

spid1. serve essere maggiorenni
2. serve un numero di cellulare
3. documento d’identità valido cartaceo e/o scannerizzato in PDF/jpg
4. un indirizzo email funzionante
5. la tessera sanitaria elettronica, detta CNS o TS-CNS

Per registrarsi bisogna accedere ad uno dei servizi autorizzati:

1. TIM id – gratis, serve la firma digitale o qualificata, oppure la carta carta nazionale dei servizi CNS/TS-CNS per l’attivazione online.

2. Infocert – a pagamento, la richiesta può avvenire tramite operatore al telefono, oppure online ed è richiesta una webcam.

3. Infocert – gratis se ci si reca in uno dei loro uffici.

4. Sielte – gratis, è richiesta una webcam per l’attivazione online, altrimenti si può scegliere la modalità “presenza” e ci si dovrà recare in uno degli uffici più vicini di Sielte.

5. Poste italiane – gratis, per l’attivazione online serve la firma digitale o qualificata, oppure la carta nazionale dei servizi CNS/TS-CNS, oppure serve essere già clienti di Bancoposta.

I processi sono abbastanza simili e bene spiegati nello svolgimento. Per concludere in autonomia l’operazione di attivazione, serve possedere la carta dei servizi CNS oppure tessera sanitaria CNS/TS-CNS e relativo lettore di smart card. Esiste anche la possibilità di fare l’operazione con l’identificazione a domicilio o presso un ufficio del soggetto certificato.

In alcuni processi, serve avere copia scannerizzata del documento d’identità, il numero di cellulare serve invece per poter ricevere le password temporanee durante l’utilizzo dell’SPID.

Personalmente ritengo la gestione tramite Poste Italiane la più veloce, semplice e gratuita, se fatta in autonomia con tessera sanitaria. Tramite il riconoscimento, fatto negli uffici postali, oltre ad avere dei costi, bisogna fare le solite file per concludere la pratica, mentre fatto in autonomia online, il processo si conclude in meno di 15 minuti.

La domanda che tutti si fanno: ma l’SPID è gratuito? Per due anni si, poi probabilmente avrà un costo.

Essendo un servizio che richiede certe sicurezze, è bene prestare attenzione a non usare computer con il sistema operativo Microsoft Windows XP, anche perché i browser su tale sistema operativo non sono compatibili e non hanno le sicurezze adatte all’utilizzo di tale servizi.

Questa pagina è curata e offerta da
ganassa tv banner

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MAXI ALBERGO IN COLDOGNA: COSA NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

novembre: 2016
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930