BANCA ETRURIA/IL LECCHESE ALBERTO BONAITI “NELLE INDAGINI PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA”



AREZZO – L’avvocato Alberto Bonaiti, già presidente della Banca Lecchese e fino al 2013 nel consiglio d’amministrazione della Banca Popolare d’Etruria e del Lazio, sarebbe tra i professionisti accusati del crac di Banca Etruria.

Lo rivela La Nazione. Notificati stamane gli avvisi di chiusura indagine a 22 ex amministratori ed ex consiglieri della banca toscana, tra i quali molti pezzi grossi. “L’accusa per tutti è di bancarotta fraudolenta. Ed è solo la parte iniziale delll’inchiesta, quella che comunque racchiude alcune delle ipotesi di distrazione patrimoniali più grosse” specifica il quotidiano del centro Italia.

> CONTINUA A LEGGERE su
link-lecconews

 

 





VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

SI FA ABBASTANZA IN VALSASSINA PER DIFENDERE LA NATURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre 2016
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031