VERSO IL “S.U.A.P. ASSOCIATO” IN COMUNITÀ MONTANA. TUTTE LE NOVITÀ



BARZIO – Affollata riunione martedì nella sede della Comunità Montana con all’ordine del giorno due punti principali (uno dei quali molto sentito: la conferma è la presenza dei 18 Comuni interessati al progetto). Accanto infatti alle questione dei fondi residui c’era sul tavolo il nuovo “Suap” – Sportello unico delle attività produttive – che vedrebbe associati molti dei municipi che fanno parte della CM – suddividendo così le spese. Che vengono valutate in circa 50-60mila euro all’anno.

Discussione ampia, su diversi dettagli, assenti alcuni Comuni importanti della zona (ad esempio Premana e Barzio) mentre quelli convenuti hanno cercato di conoscere i particolari dell’operazione – che vedrà a capo del servizio il tecnico della Comunità Davide Maroni, mentre per la parte operativa dello Sportello verrà realizzato un bando rivolto a società di servizi per la “fornitura” di un impegato/a.

Importante il confronto su questioni anche delicate, come la provvisoria esclusione (per un anno) dalla competenza del Suap delle pratiche temporanee, spesso urgenti, molte volte legate a piccoli eventi quali fiere e manifestazioni varie; poi la partita dei diritti, con situazioni diverse da Comune a Comune e la scelta della CM di praticare “diritti non pesanti”; infine (ma non certo ultima come materia di discussione) la grana dell’eventuale contenzioso, che nelle intenzioni dell’ente comunitario non dovrebbe gravare sulla gestione associata.

 







LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

INCENDI ANCHE A FINE OTTOBRE: 'SPONTANEI' OPPURE DOLOSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...