PREMANA, SI SVUOTA LA ‘DIGA DI PAGNONA’. MENO LEGNAME E MENO PAURA



PREMANA – Automezzi e personale di Enel Green Power all’opera (ormai quasi conclusa) nel bacino della cosiddetta “Diga di Pagnona” – che in realtà si trova all’interno del territorio comunale di Premana.

Camioncini e un piccolo escavatore movimentano la legna sulla catasta, poi al lavoro anche gli operai, che si calano “imbragati” sul muro della centrale.

L’invaso ormai è stato praticamente svuotato dalle tonnellate di legname e detriti convogliate nel bacino dalla furia  del torrente Varrone e del suo affluente, il Valmarcia, nella tremenda occasione del maltempo dell’11 e 12 giugno di quest’anno.

La poca acqua esce dallo scarico laterale, con un colore rosso, ferruginoso.

Restano, nel grande bacino premanese, ancora tanti sassi e una cospicua quantità di sabbia, mentre i residui di legname cha vengono ammassati a lato man mano vanno rimossi. Non sarà una passeggiata: per ultimare i lavori dovrà essere realizzata una strada apposta per camion di dimensioni adatte all’eliminazione di quanto resta da asportare (il collegamento preesistente è andato distrutto).

Ma intanto diminuisce, parallelamente alla massa di materiale che ostruiva l’invaso, anche la paura – in particolare quella nutrita legittimamente a valle ovvero giù a Dervio, dove il sindaco Stefano Cassinelli [nell’immagine a sinistra] aveva fatto la voce grossa sul tema, investendo della questione anche Prefetto e Procura della Repubblica.

Fotoservizio da Premana di G. d.G.

LEGGI ANCHE:

DERVIO, SULLA DIGA DELL’ENEL IL SINDACO CHIEDE GLI ATTI ALLA PROCURA

LA DIGA DI PAGNONA FA ANCORA PAURA: NESSUNA PULIZIA DALL’ALLUVIONE

DIGA DI PAGNONA, ENEL RASSICURA: “ESCAVATORI AL LAVORO”

PAURA PER LA DIGA DI PAGNONA: EVACUAZIONE DEGLI ABITANTI DI DERVIO

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SICUREZZA SULLE MONTAGNE: COSA SI DEVE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO