BARZIO: FUNGHI COMMESTIBILI MA COTTI MALE, ECCO IL MOTIVO DELL’INTOSSICAZIONE CHE HA MANDATO IN OSPEDALE 12 PERSONE



BARZIO – Non erano funghi velenosi ma è bastato cuocerli male per intossicare un’intera tavolata. Domenica a Barzio non sono passati inosservati prima i mezzi di soccorso e poi la notizia di dodici persone soccorse per intossicazione alimentare.

Presumibilmente funghi” riferì Areu, tranquillizzando inoltre sulla non gravità delle condizioni dei pazienti nonostante l’ingente dispiegamento di forze. I commensali sono stati ricoverati negli ospedali di Lecco, Merate ed Erba e nessuno di loro ha riportato conseguenze serie. Nel frattempo sono stati analizzati i funghi responsabili della vicenda: si tratta di Boletus Luridus.

Sono funghi – spiegano gli esperti – non particolarmente apprezzati dai buongustai ma non per questo cattivi, è necessario però cuocerli almeno 20 minuti per far sì che il calore disperda determinate tossine che altrimenti possono creare, come successo, principi di intossicazione. Fughi dunque da non scottare né saltare, ma da cuocere a lungo.

Qui e in copertina immagini di Boletus Luridus

Inoltre Wikipedia raccomanda “di non consumarlo insieme a grosse quantità di alcolici in quanto contiene sostanze che, pur essendo innocue, rallentano il metabolismo dell’Alcol etilico facendo accumulare acetaldeide nel sangue, e procurando in tal modo un senso di ebbrezza e di nausea che può durare anche diverse ore”. Nel caso specifico tutte informazioni non scientificamente dimostrate, sostiene invece l’esperto interrogato da Valsassinanews, sebbene sia valido il consiglio più generale di non eccedere mai con l’alcol quando nel menu ci sia un qualunque tipo di fungo, sempre per prudenza riguardo agli effetti delle tossine.

La consulenza degli esperti è particolarmente utile perché questa è una tematica molto complessa e non si limita alla distinzione tra commestibili o velenosi. Occorre dunque usare tutta la prudenza possibile e non rischiare di ingerire funghi di cui non si è certi della commestibilità. Proprio per questo è possibile farli controllare raccolti dagli esperti dell’Ispettorato Micologico della Ats Brianza, basta anche solo una telefonata per ricevere consigli su cottura, assunzione, etc…

Ispettorato Micologico di Bellano
Via Papa Giovanni XXIII – tel. 0341 822128

Ispettorato Micologico di Oggiono
Via I maggio – tel. 0341 482850

Ispettorato Micologico di Monza
Via De Amicis 17 2° piano – tel.039 2384640-4767

Ispettorato Micologico di Desio
Via Novara 3 tel. 0362 483202

Ispettorato Micologico di Usmate Velate
c/o Centro Polivalente Via Roma, 85 3°piano – tel. 039 6288028-29

Cesare Canepari

LEGGI ANCHE

MANGIANO FUNGHI NON COMMESTIBILI: 12 INTOSSICATI A BARZIO

 

FUNGHI: IN ATS IL SERVIZIO GRATUITO PER SEPARARE SANI DA VELENOSI

 

 

Tags: , , , , , , , ,




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO