BARZIO, NEVICA E IL COMUNE CORRE AI RIPARI: SALE PER 6MILA €, ARRIVA L’APPALTO SPALANEVE SCADUTO AD APRILE



BARZIO – Prosegue – vedasi link a fondo pagina – il poco idilliaco rapporto dell’amministrazione barziese con la viabilità pubblica. Ad oggi la perla della Valsassina si trova senza un sicuro appalto per la pulizia delle strade dalla neve, affidamento scaduto il 30 aprile scorso e ancora non riassegnato.

La pedonale per la pizza di Barzio come appariva il 1° dicembre

Sono infatti del 29 novembre appena passato le Determine con cui Palazzo Manzoni ha dato avvio alla procedura per l'”Affidamento servizio di sgombero neve e spargimento sale dalle vie e piazze con fornitura di ghiaietto per le stagioni invernali 2021/2022-2022/2023-2023/2024” riguardante sia il territorio del capoluogo, sia la frazione di Concenedo e la località Pratobuscante dove ha sede la Comunità Montana.

Gli stessi documenti premettono che “alla data del 30 aprile 2021 è terminato il servizio di sgombero neve e salatura vie e piazze pubbliche e ad uso pubblico” e che “si rende necessario affidare il servizio di sgombero neve e spargimento sale su strade e aree pubbliche con lo scopo di assicurare la continuità della circolazione dei mezzi privati e pubblici, l’accesso alle scuole, agli uffici comunali, alle strutture sanitarie e il regolare svolgimento delle attività economiche e sociali, nonché garantire la salvaguardia della pubblica incolumità in caso di eventi meteorologici avversi (neve e ghiaccio)“.

Di conseguenza l’amministrazione Arrigoni Battaia ha prenotato l’impegno di spesa di 52.887 euro per l’appalto riguardante Barzio, 23.912 euro per la frazione e 13.176 euro per l’area verso il Pioverna. La procedura ora è stata avviata, l’auspicio è che si possa procedere celermente e assegnare l’affidamento triennale quanto prima così da garantire la sicurezza ai barziesi e ai tanti turisti che raggiungeranno il paese per le occasioni di festa o con destinazione i Piani di Bobbio.

Nel frattempo l’Ufficio Tecnico è corso ai ripari acquistando, sempre in data 29 novembre, 6.039 euro di sale per il disgelo stradale dalla Ditta Devizzi Srl di Cremeno ripartiti in 20 sacchi da 15 quintali e sei bancali in sacchetti.

Nonostante una prima significativa nevicata la scorsa domenica, vi è tempo, anche se poco, per appaltare lo sgombero della neve. Tuttavia lasciar trascorrere sette mesi dalla scadenza del precedente bando non si può definire una scelta attenta, soprattutto per un’amministrazione che si appresta a lasciare un segno indelebile con il più ambizioso e impattante progetto viabilistico che il territorio abbia visto in questi ultimi decenni – la cosiddetta “autostrada” per la funivia.

 C.C.

LEGGI ANCHE

BARZIO, SOLO GHIACCIO PER CHI SI MUOVE A PIEDI. LE IMMAGINI

LETTERA: “ASFALTO A NOVEMBRE? I SOLDI PUBBLICI NON HANNO PADRONI”

ASFALTO A BARZIO: OLTRE ALLO SLALOM ANCHE LA NEVICATA ‘IMPREVISTA’

L’INVERNO SCORSO

BARZIO, REGOLAMENTO NEVE DEL 1938: REPLICHE AL SINDACO “NOSTALGICO”

NEVE PER LE STRADE, IL SINDACO STRIGLIA I BARZIESI E SI DIFENDE DALLE POLEMICHE. “NON SIAMO INCOMPETENTI, E NON PARAGONATECI AL PASSATO”

BARZIO, NEVE GIORNO 2. IL COMUNE LEGGE LA SUA APP? AVVISA DEL MALTEMPO MA LASCIA STRADE “DA PAURA”

BARZIO/BRUTTA CADUTA IN PIAZZA PER DON LUCIO, TAMPONAMENTO A CATENA SUL GHIACCIO. PER SPOSTARSI IN SICUREZZA C’È CHI METTE GLI SCI

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

COVID: EMERGENZA FINITA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre: 2021
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031