VERSO IL VOTO/RADIOELEZIONI DICE CHE… PARTE 1: ALLE URNE IN ALTOPIANO



ALTOPIANO VALSASSINA – Tre paesi su quattro al voto l’8 e 9 giugno per il rinnovo delle amministrazioni comunali: mentre in Altopiano da illo tempore c’è chi “sogna” la fusione dei propri municipi, in Centro Valle stanno realizzando il progetto – partendo da Primaluna e Cortenova. E dunque qui Moggio, Cassina e Barzio tornano alle urne in ordine sparso, o meglio all’insegna della divisione.

Al centro dell’attenzione, per motivi diversi, la “perla” del territorio ovvero Barzio che con la sua stazione sciistica, il turismo e quant’altro resta nodale in quest’area. Radio Elezioni dice che le liste in campo saranno due: quella “di governo” che con ogni probabilità riproporrà il sindaco in carica Arrigoni Battaia (vincitore per appena 7 schede nel turno di cinque anni fa) e l’avversaria che – si sussurra – non sarà una prosecuzione della formazione sconfitta di misura nel ’19, ma una lista fortemente “ringiovanita” e con candidati diversi – pur se “vicina” alle istanze di chi perse per quei famosi pochi voti, Andrea Ferrari.

Stando a quanto dichiara ormai da anni, quest’ultimo non farà lui da frontman dell’opposizione; magari ci sarà, da papabile consigliere comunale, forse rimarrà nell’ombra quale “ispiratore” di un gruppo all’insegna delle novità. Mentre a oggi – quando il conto alla rovescia verso giugno inizia a farsi veloce – manca IL nome, quello cioè del potenziale candidato primo cittadino.

Di idee ne girano un paio, fin dallo scorso anno, ma la scelta definitiva non c’è. E anzi qualcuno inizia a pensare che in caso di “emergenza” totale lo stesso ex sindaco potrebbe anche ripensarci. Ma quest’ultima ipotesi appare remota e scarsamente praticabile.

Pure nel campo opposto si è a caccia di nomi nuovi – dando come probabile il forfait di molti degli attuali sostenitori, a quanto pare impegnati in percorsi divergenti da quello intrapreso dal borgomastro ormai a fine mandato.

A Moggio invece si cambia – ma nella continuità: a partire dal fatto che il futuro sindaco potrebbe essere in realtà una sindaca. Si tratterebbe dell’attuale consigliera della lista civica ‘Insieme per Moggio’ Mariangela Colombo – laureata in Legge, classe 1977, lecchese (nell’immagine a destra).

Andrebbe a rimpiazzare il primo cittadino in carica Andrea Corti, che non si ricandiderà. Siamo sempre nel segno della cosiddetta “area Locatelli“, più in generale gruppo riconducibile al sottosegretario regionale Mauro Piazza.

“Sistemato” in Comunità Montana quale assessore il rampante Davide Combi, salvo sorprese il paese avrà insomma un sindaco donna.

Infine la piccola Cassina Valsassina. Dove dopo anni e anni di Roberto Combi sindaco si annuncia un cambio “epocale” – se non altro dal punto di vista generazionale. Si sta discutendo ancora in questi giorni, ma sembra proprio che dopo la pensione lavorativa pure lo “storico” sindaco uscente possa finalmente appendere al chiodo la… fascia tricolore (lo sperava da tempo, ndr), lasciando spazio a un successore più giovane.

All’interno dello stesso gruppo che amministra il paese s’avanza infatti il nome di Michele Polvara, papabile candidato classe 1976.

Se ne saprà di più a breve.
E a occhio e croce, la lista che lo sosterrà sarà anche l‘unica in lizza per il municipio.

Il quarto Comune del territorio dell’Altopiano – Cremeno – va invece al voto “sfalsato” di due anni, dunque rinnoverà la propria amministrazione nel 2026.

La nostra inchiesta elettorale prosegue nei prossimi giorni con le indiscrezioni dalle altre macro aree d’interesse di VN: Alta Valsassina e Centro Valle.

RedPol

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

SICUREZZA NEI CANTIERI: FACCIAMO ABBASTANZA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

febbraio 2024
L M M G V S D
« Gen    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK