CONCLUSO AL CFPA DI CASARGO IL CORSO DI SOMMELIER PER 16 STUDENTI



CASARGO – Corso di sommelier, missione compiuta. Si è conclusa la nuova edizione dell’iniziativa promossa dalla Fisar, la Federazione italiana sommelier albergatori e ristoratori di Lecco, al Centro di Formazione Professionale di Casargo. Un appuntamento al quale hanno partecipato 16 studenti delle classi terza e quarta delle articolazioni di sala e cucina, che ha riscosso un notevole successo tra gli allievi.

Dal 28 febbraio al 25 maggio gli alunni hanno preso parte, direttamente nelle aule del Cfpa, agli incontri tenuti ogni settimana dagli esperti della Fisar, che hanno permesso ai ragazzi di ottenere l’attestato di Primo livello di sommelier. Gli studenti hanno così imparato a riconoscere le caratteristiche di un buon vino, le sue tipologie, i corretti abbinamenti e il modo in cui le diverse varietà possono essere servite ai clienti. Il corso si è concluso sabato 25 con la visita all’Azienda agricola Sant’Egidio di Sotto il Monte, dove gli studenti hanno potuto affrontare l’esame finale.

“Un’esperienza molto positiva, che ha certamente riscosso il plauso di tutti i partecipanti – dice il presidente del Cfpa Francesco Maria Silverij – Un risultato per il quale tengo a ringraziare i maître della nostra scuola, Maurizio Calabrese e Rino Iannace, che si sono fortemente spesi per l’organizzazione del corso. Con questo tipo di iniziative, puntiamo ad ampliare sempre di più le competenze dei nostri allievi, proponendo progetti che affiancano la tradizionale programmazione didattica. Voglio ricordare su tutti un altro innovativo corso extrascolastico proposto dal nostro istituto, dedicato questa volta alla preparazione della pizza, tenuto da Roberto Civiello, istruttore della Scuola maestri pizzaioli. Un evento riuscito nel migliore dei modi”.

Il felice esito dei corsi non rappresenta l’unica buona notizia che in questi giorni ha interessato il Cfpa. Giovedì 23 maggio quattro studenti della scuola valsassinese hanno infatti preso parte alla decima edizione del Concorso agroalimentare di Confindustria Lecco e Sondrio, tenutosi presso l’Istituto professionale Crotto Caurga di Chiavenna. Il team valsassinese, composto da Martina Contro, Matilde Dell’Oro, Laura Ferrari e Pierfrancesco Frigoli, ha proposto un sapiente menù che ha saputo ottenere il plauso della giuria. Particolarmente convincente la prova offerta dalla studentessa Matilde Dell’Oro, premiata, al termine del concorso, come migliore sommelier.

Un risultato che conferma gli ottimi risultati ottenuti dal Cfpa nell’edizione 2023 della kermesse di Confindustria, dove l’allieva Lizet Redaelli ottenne il premio per il migliore abbinamento cibo-vino.

“La partecipazione ai concorsi e agli eventi che si tengono sul territorio – afferma Alan Vaninetti, direttore del Cfpa Casargo – rappresenta un aspetto fondamentale della nostra attività didattica. Durante l’anno sono infatti molteplici, per i nostri allievi, le occasioni di mettersi alla prova in contesti concreti, in occasione di manifestazioni, catering e appuntamenti di carattere gastronomico. Un bel mondo per permettere agli studenti di conoscere le istituzioni e il mondo della ristorazione lecchese e di operare, sotto la guida dei propri docenti, con clienti reali”.

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

ELEZIONI: INTROBIO E BARZIO, AUTENTICHE SORPRESE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK