ARTAVAGGIO. C(U)ORI IN QUOTA PER CANTARE LA BELLEZZA DELLE MONTAGNE



PIANI DI ARTAVAGGIO – Con “C(u)ori in quota” la muscia raggiunge per la quarta edizione i Piani di Artavaggio. L’appuntamento ha visto la partecipazione del coro femminile Vandelia, con attività associativa a Barzio, e de I Vous de la Valgranda di Ballabio. A dirigere il concerto sul sagrato della chiesa pittoresca che intervalla il verde degli immensi prati della piana, Antonio Scaioli e Riccardo Invernizzi, al coordinamento invece, sin dalla prima edizione, la presidente del Vandelia, Cristina Barbini.

Il repertorio proposto dai gruppi ha affondato le proprie origini nella musica popolare di ispirazione alpina, molti pezzi hanno invece toccato il lavoro di autori che nella nostra contemporaneità raccontano ancora la montagna nelle sue sfumature più poetiche e misteriose. Fonte insostituibile di grandi emozioni, l’alpe è sempre un luogo dove gli appassionati di musica trovano e condividono situazioni di armonia e pace, così la Rassegna “C(u)ori in quota”, che rappresenta proprio questo.

Una giornata intensa e piacevole per l’incontro fra i cori che hanno animato, dopo il concerto, la messa celebrata da don Agostino Briccola. Il sacerdote di Moggio si è complimentato coi gruppi per aver portato ad Artavaggio un momento culturale davvero importante, così il sindaco Mariangela Colombo, intervenuta all’iniziativa. Ha inoltre introdotto i brani del Coro Vandelia il presidente della Consulta Musicale di Lecco, Michele Casadio, che ha patrocinato la rassegna.

La compagine femminile ha in ultimo omaggiato I Vous de la Valgranda con una targa in ricordo della rassegna con una menzione speciale per i loro trent’anni dalla fondazione.

 

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

CONTROLLI ALLA ROTONDA DI BALLABIO: CHE NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK