ELEZIONI DI MAGGIO: FERRARI (BARZIO) C’È, AD INTROBIO RUPANI NO



Infornata di aggiornamenti sulle elezioni prossime venture (fine maggio) quando dalle nostre parti si andrà al voto non solo per le Europee ma anche se non soprattutto per rinnovare le amministrazioni della stragrande maggioranza dei Comuni della Valle. Oggi ci soffermiamo su alcuni di questi, a partire da quello di Barzio dove il sindaco uscente Andrea Ferrari ha deciso di scendere nuovamente in pista.

"Confermo – dichiara Ferrari a VN – stiamo allestendo la nostra lista, con molti ‘vecchi’ e qualche volto nuovo. Abbiamo solo due punti di domanda: il primo riguarda il numero dei componenti la pattuglia di consiglieri, visto che non è ancora chiaro se saranno 10 più il sindaco oppure sei più uno come invece sembrava fino a qualche settimana fa. L’altro dubbio è invece sui nostri avversari. Attualmente non abbiamo notizie a proposito di riconferme nel gruppo ora all’opposizione o se qualcuno di diverso sfiderà la nostra lista. Ciononostante, stiamo lavorando da settimane a programma ed elenco dei candidati. Siamo a buon punto e vedo entusiasmo e voglia di far bene da parte di tutti".

Ben diversa la situazione ad Introbio, dove l’uscente Fernando Rupani non correrà per il "bis". Ma ci sarà invece il suo attuale vice, Fabio Brini (foto a destra). Che sfiderà sicuramente una lista allestita da Adriano Airoldi, sulla quale restano solo alcune incertezze a proposito del "matrimonio" possibile con un gruppo di personaggi noti in paese, in particolare con l’imprenditore Memi Mascheri. Ma va dato conto anche di voci opposte (Airoldi con Brini, Memi per conto suo). E poi in pista forse i 5 Stelle e ancora una potenziale ulteriore lista messa in piedi da Lino Artusi. Intanto Brini conferma ma precisa: "Sì, c’è intenzione di affrontare le elezioni anche se è abbastanza presto, ma non nego che se ne stia parlando. C’è da dire però che in generale l’entusiasmo per l’idea di amministrare un Comune va scemando, ormai i sindaci sono diventati dei meri esecutori della volontà di chi sta a Roma e tra tagli, prelievi e patti di stabilità la gestione di un municipio si limita quasi ad adempimenti automatici di scelte compiute altrove, senza spazi per decisioni autonome".

Scontate infine le conferme delle ri-candidature a sindaco di Mauro Artusi a Primaluna e del primo cittadino di Premana SIlvano Bertoldini. Tutti e quattro i sindaci uscenti erano al primo mandato, dunque hanno la possibilità per legge di presentarsi nuovamente agli elettori nei rispettivi paesi. Tra i Comuni di cui abbiamo trattato, dunque, solo ad Introbio non si potrà votare un borgomastro-bis.

Nei prossimi giorni le schede con l’aggiornamento della situazione in altri paesi della Valsassina.

 

 

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO