BEL GESTO DEI MIGRANTI DI MAGGIO. TROVANO UNO SMARTPHONE A MILANO E LO PORTANO IN PREFETTURA. “NEL TELEFONO CONSERVIAMO IL NOSTRO MONDO”



LECCO – Fa più rumore un albero che cade di una foresta che cresce, recita un antico detto orientale. Una massima che evidenzia quanto una sola azione negativa possa offuscare tante piccole buone azioni, per questo motivo vale la pena dare spazio anche a qualche racconto positivo. E’ il caso della vicenda che ha visto protagonisti tre ragazzi ospiti del CARA di Maggio, struttura che nella piccola frazione valsassinese accoglie un centinaio di richiedenti asilo.

Lo scorso mercoledì 13 gennaio i giovani nigeriani si trovavano a Milano quando hanno notato per terra un telefono abbandonato. Lo hanno raccolto e arrivati alla stazione di Lecco, prima di prendere l’autobus per tornare in Valsassina, sono andati in Corso Promessi Sposi negli uffici della Prefettura per consegnare l’apparecchio. Sperando si potesse ritrovare il proprietario.

Il personale della Prefettura in effetti è riuscito a rintracciare la proprietaria telefonando al numero del padre, salvato sulla rubrica dell’apparecchio, e nel pomeriggio di giovedì la signora Ludovica da Milano ha raggiunto gli uffici di Lecco per riprendere il suo smartphone e ringraziare personalmente i tre protagonisti del bel gesto. “Nel telefono ormai conserviamo tutto il nostro mondo, il gesto di questi ragazzi è stato qualcosa di meraviglioso. Sono proprio dei bravi ragazzi e la loro azione merita di essere raccontata“.

> Continua a leggere su Lecconews.LC

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO