A CREMENO ELEZIONI SORPRENDENTI: FORSE QUATTRO LISTE, OGNI FRONTE HA IL SUO “TARLO”….



CREMENO – Invernizzi con l’ “incubo” Terzaghi junior (se ce la fa), Bianchin-Rota allarmati dalla possibile discesa in campo del fratello del diacono (sempre che non ci sia l’accordo dell’ultima ora). Insomma, un bel caos quando le settimane mancanti al voto iniziano ad assottigliarsi – e il tempo rimasto prima della presentazione delle liste è ancor meno.

Il paese dell’Altopiano viene da un’elezione, quella del 2011, facile quanto sorprendente se non altro nelle dimensioni dell’esito finale: allora solo due liste, il passato rappresentato dal gruppo di Mario Bianchin che doveva garantire continuità rispetto al “lavoro” di Fabrizio Valsecchi & C. e la “novità” targata Maggio di P.L. Invernizzi e i suoi.
Tutti sanno come finì, con quest’ultima lista che “asfaltò” l’amministrazione uscente, al limite dell’umiliazione elettorale.

Stavolta, se le cose non cambieranno sul filo di lana, si profila uno scontro completamente diverso, se non per i potenziali candidati più accreditati (ovvero ancora una volta proprio Invernizzi vs Bianchin). Ma già i raggruppamenti appaiono piuttosto differenti rispetto a 5 anni fa, inoltre c’è il pericolo, per entrambi, di una spina nel fianco a testa. Partiamo dai vincitori di allora, quel gruppo basato soprattutto sull’asse tra Invernizzi e Carissimi col supporto di Antonio Arrigoni Neri e Terzaghi. Quest’ultimo potrebbe entrare in scena con una propria lista – la quale, se raccoglierà il numero sufficiente di partecipanti rischia di sottrarre molti voti al sodalizio che ricandiderà a sindaco il borgomastro uscente. Un gruppo che sembra destinato ad assumere una fisionomia nuova, perdendo diversi effettivi tra quanti salirono sul carro rivelatosi poi vincente. Qualche malumore per la conduzione del Comune, recriminazioni soprattutto nella popolosa frazione di Maggio fanno credere che l’eventuale comparsa “in proprio” di Paolo Terzaghi minerebbe le certezze del gruppo di Invernizzi.

Sul fronte opposto, confermatissima la nostra anticipazione sull’asse Bianchin-Rota ecco spuntare il possibile “quarto incomodo” ovvero Pier Carlo Valsecchi. Trattasi del fratello dell’ex primo cittadino Fabrizio (oggi diacono), soggetto simmetricamente in grado di portar via voti proprio al raggruppamento che proverà a sfidare la giunta oggi in carica. E se lo sconfitto di un lustro fa conta di recuperare consensi grazie all’ex sindaco Roberto Rota, con un colpo di scena speculare a quello di Terzaghi per Invernizzi VALSECCHI PIERCARLOecco che proprio “l’altro Valsecchi” in caso di entrata in scena contribuirà a mettere in serie difficoltà le speranze di vittoria degli sfidanti fino a ieri più accreditati. Curiosità nella curiosità: questo Valsecchi fa il cuoco; stesso mestiere di Bianchin, anche se in contesti assai diversi.

Punti di domanda diversi ma convergenti: ce la farà Terzaghi a mettere insieme una lista? Non è certo. E altrettanto, P. C. Valsecchi finirà per entrare nella lista Bianchin? Quesiti che appassionano (non c’è ironia) almeno una parte degli abitanti di Cremeno mentre il tempo scorre, ormai velocissimo, avvicinando l’oggi al momento in cui le voci lasceranno il posto alle certezze. Le urne si apriranno a giugno, i nominativi in lista dovranno essere ufficializzati ben prima e dunque, signori, i giochi son (quasi) fatti.

LE NOSTRE PRIMISSIME RIVELAZIONI (ottobre 2015)

ANTEPRIMA ESCLUSIVA VN/ELEZIONI CREMENO 2016: SARÀ ANCORA INVERNIZZI VS BIANCHIN. COL “TERZAGHINCOMODO”

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO