LA LECTIO DI DON GRAZIANO: VEDERE GESÙ



In Gesù si può credere solo se lo si “vede”. Tra i tanti messaggi del Vangelo di oggi, ne ricordiamo tre: 1- per vedere Gesù ci vogliono occhi sani. Servono gli “occhi del corpo”(Gesù guarisce anche quelli se serve): vale a dire la disponibilità della nostra intera persona. E ci vogliono gli ”occhi della fede”: cioè l’apertura totale della nostra vita ad ascoltare Lui, a lasciarsi convincere, a lasciarsi convertire da Lui: a lasciarsi donare la totale certezza che è Lui la luce e la salvezza del mondo.

2- Per poter vedere Gesù occorre… che Gesù si faccia vedere. Gesù si mostra anche oggi nella Chiesa, sua presenza nella storia umana. Gesù si fa vedere e toccare anche oggi, quando Lui stesso ci raggiunge, ci tocca, ci risana (i suoi Sacramenti). Gesù si fa ascoltare anche oggi quando la sua parola è detta nella Chiesa .

3- Per permettere agli altri di rintracciare il volto di Gesù, la parola di Gesù, la mano di Gesù che salva, “ci vogliamo anche noi”, sua Chiesa appunto.

Gesù sa farsi incontrare anche in altre maniere (di fatto lo fa in abbondanza), ma il modo “normale”e sicuro è la Chiesa.

Purtroppo nella Chiesa manca spesso il nostro contributo di persone che hanno ancora qualche “tenebra” da farsi dissipare da Gesù, e che pertanto, sanno riflettere ”meno della sua luce”.

Questa quarta domenica di Quaresima è un esempio di cammino da fare per arrivare alla luce: ma è anche un invito concreto perché, a partire dalla nostra fede e dal nostro Battesimo, un po’ della sua luce sappiamo anche noi diffonderla con coraggio e verità.

don graziano primalunaDon Graziano
vicario parrocchiale

Domenica 26 marzo 2017
Quarta domenica di Quaresima
Gv 9, 1 – 38

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO