IL CANALE GUZZI TORNERÀ A PRODURRE ENERGIA. CREMENO APPROVA LA CONVENZIONE, IN CAMBIO UNA PASSEGGIATA E UN MUSEO



CREMENO – “Un’occasione unica per l’altopiano: trovarci pronta una passeggiata per famiglie a costo zero“, così Luigi Carissimi accoglie l’approvazione in consiglio della convenzione per il ripristino della centrale idroelettrica lungo il canale Guzzi. Progetto che interesserà dalla Culmine al Villaggio Capannine i paesi di Moggio, Cassina e Cremeno.

canale guzzi acquedotto 3In serata il Comune di Cremeno ha dato l’ok all’accordo con la Seam – Società energetica Alpi del mare Srl di Sanremo per riportare in funzione la minicentrale di captazione seguendo il percorso tracciato 90 anni fa dalla Guzzi.  L’impresa ligure, già autorizzata dalla Provincia di Lecco – ente competente – a installare un proprio impianto, ha comunque concordato con il Comune una serie di contropartite, accolte dall’assemblea con il voto di oggi. Un iter simile vedrà presto protagonisti gli altri due Comuni interessati ma nulla fa pensare che gli esiti possano essere diversi.

“Premesso che non spettava a noi scegliere e autorizzare – spiega il sindaco Pier Luigi Invernizzi -, delle tre proposte concorrenti inizialmente giunte in Provincia questa era nettamente la più vantaggiosa perché ci ha offerto migliorie, un ritorno economico e ha accettato le garanzie che abbiamo posto, mentre altri avrebbero solo intubato l’acqua sfruttando l’autorizzazione dell’ente superiore senza alcun rapporto con noi”.

canale guzzi acquedotto 2Il lavoro della società ligure, approdata fino in Valsassina perché uno degli ingegneri ha trascorso le vacanze dell’infanzia a Maggio, prevede il ripristino del canale “ex Guzzi” seguendo la struttura in cemento che come all’epoca sarà ancora fondamentale per far scorrere l’acqua. “Senza toccare né sorgenti né l’acquedotto” assicura il vicesindaco Antonio Arrigoni Neri sfatando quindi le perplessità di molti riguardo a possibili crisi di approvvigionamento idrico.

“Nel caso di un impianto di captazione ex novo non sarei stato d’accordo – continua il primo cittadino – ma in questo caso ci è offerta la possibilità di risistemare una struttura già esistente, frequentata, ma purtroppo al momento trascurata”.

canale guzzi acquedotto PRIMA DOPONello specifico della convenzione la Seam sistemerà e garantirà la manutenzione della passeggiata lungo il canale con anche aree picnic, e nel bando vinto in Villa Locatelli ha inserito la volontà di far sorgere sopra la centrale un museo a tema che possa dare luce alle storiche infrastrutture della Guzzi in Valsassina. Renderà transitabile la strada dagli Artigianelli sino alla vasca di carico in zona (e una proposta simile sarà valutata dagli altri Comuni per quanto riguarda l’impianto alla Culmine), per un totale di circa quattromila metri quadri di asfalto “giù dalle spese”, e verserà un canone di 35mila euro al Comune di Cremeno. Inoltre la Seam si è resa disponibile a stipulare diverse fideiussioni: da un milione di euro sulla realizzazione dell’opera, da 100mila euro sulle opere compensative, e da 20mila euro nel caso non faccia fede alle promesse di manutenzione del percorso lungo il canale.

canale guzzi 6Ai privati che verranno espropriati di parte del terreno la società ha proposto un indennizzo otto volte superiore al valore stabilito – aggiunge Invernizzi dettagliando la situazione – e l’amministrazione si impegnerà per far sì che i cittadini subiscano comunque il minor disagio possibile”.

In sede di consiglio la giunta di Cremeno ha poi cercato di fare chiarezza pure su altre obiezioni venute a galla in questi mesi di incontri e dibattiti. Detto che non vi sarà alcun collegamento tra queste acque e le sorgenti, Invernizzi informa che è stato ottenuto il livello più alto di flusso minimo garantito, la centrale inoltre non lavorerà tutto l’anno ma resterà ferma nei quattro mesi estivi.

canale guzzi 4Pare che sia stata trovata anche una soluzione alla problematica del dissesto idrogeologico nel territorio di Moggio, con uno scavo nella roccia per bypassare l’area critica. Un accenno anche al ricorso al Tar portato avanti dall’altro partecipante alla gara: “La Seam è a tutti gli effetti legalmente autorizzata ad avviare i lavori da subito, senza attendere la sentenza prevista entro un paio d’anni. Se poi la magistratura dovesse dare ragione all’altra azienda sarà un problema solo loro che dovranno abbandonare l’investimento”.

L’amministrazione dell’altopiano ha così accolto l’interesse della società energetica come una opportunità, cercando di ottenere benefici da una autorizzazione alla quale non avrebbe ad ogni modo potuto opporsi. E se in minoranza Piercarlo Valsecchi ha appoggiato i risultati della giunta, è il gruppo La Voce a insistere su posizioni nettamente opposte sino a portare all’esasperazione il sindaco il quale con stile si direbbe non propriamente anglosassone ha intimato di cessare polemiche e affermazioni “ai limiti dell’allarmismo e inveritiere degli sforzi dell’amministrazione”

C.C.

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

'VECCHIA' LECCO-BALLABIO, NUOVI LAVORI STRADALI

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930