TERRORISMO, VIVEVA DI FATTO A COLICO IL “NUMERO 2” DELL’ASSOCIAZIONE



COLICO – È arrivata fino a Colico l’inchiesta della Dda di Brescia sulla parte della comunità siriana comasca che finanziava il terrorismo internazionale. Nelle ore successive ai dieci arresti emergono infatti ulteriori dettagli sull’associazione e delinquere di stampo transnazionale.

A gestire il vorticoso flusso di denaro e il riciclaggio a favore di gruppi vicini ad Al-Nusra erano infatti Anwar Daadoue, alias “Abou Murad”, stanziato in Svezia, e appunto Subhi Chdid detto “Abou Alì”, 40enne domiciliato in Turchia ma di fatto residente a Ponte Lambro e domiciliato a Colico con la moglie italiana.

> RIVEDI I DETTAGLI su
link-lecconews

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

LE CENTRALINE IDROELETTRICHE SUI NOSTRI CORSI D'ACQUA

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO