INCENDIO AL CENTRO FONDO, STORIA ANCORA APERTA: “NEGOZIAZIONE ASSISTITA” (AVVOCATI) PER IL CONTO FINALE



BARZIO – Vicenda annosa, quella del rogo del Centro Fondo ai Piani di Bobbio, andato a fuoco ai primi di marzo di tre anni fa, ricostruito a tempi di record e tornato in funzione grazie agli sforzi del gestore (la società Rifugio Il Trifoglio srl di Barzio) e dell’ente proprietario della struttura, ovvero il Comune di Barzio.

Tutto concluso? Non esattamente. Sotto il tappeto è rimasto qualcosa, non esattamente bruscolini vale a dire circa trentamila euro di spese – sostenute da chi gestisce il Centro ma non risarcite dall’assicurazione.

La storia è questa: il costo della ricostruzione dell’impianto, semidistrutto dalle fiamme, era piuttosto elevato ma il municipio di Barzio se lo ritrovò rifatto e funzionante già nel dicembre del 2017 – a pochi mesi dall’incendio. I gestori investirono infatti una forte somma per i lavori, ripagata in parte dalla polizza assicurativa – che però riguardava lo stato della struttura all’inizio dell’affitto da parte della Trifoglio (2004). Nel frattempo, il Centro Fondo era stato sottoposto a lavori obbligatori di messa in sicurezza e di altro genere, delle migliorie strutturali pagate dal gestore ma non risarcite dall’assicurazione.

Un conto come detto intorno ai 30mila euro, spese a carico del Comune (titolare dello stabile) che sono state anticipate dall’affittuario. Prima del ricambio dell’amministrazione comunale dello scorso anno venne stipulato un accordo tra Palazzo Manzoni e Trifoglio, in vista del riconoscimento di quella cifra, ma da quando si è insediata la giunta Arrigoni Battaia la questione è andata ‘in cavalleria“.

Ora si è passati agli avvocati (ma non alle carte bollate, come si suol dire). Nel senso che è in corso non già una controversia con tanto di tribunali di mezzo ma una cosiddetta “negoziazione assistita“. Tradotto dal legalese: una trattativa/mediazione tra l’avvocata Giovanna Zamuner incaricata dal gestore del Centro e il municipio barziese – il quale dal canto suo ha deliberato di “dare indirizzo al Responsabile del Servizio Tecnico affinché dia incarico a Legale di fiducia dell’Ente, solo per la fase di mediazione obbligatoria per l’espressione di parere legale e di supporto alla negoziazione richiesta”.

> LA DELIBERA DEL COMUNE DI BARZIO

Insomma, della questione – che forse poteva essere risolta prima – si occuperanno ora i legali delle due parti.

RedBar

.

TUTTI GLI ARTICOLI DAL NOSTRO ARCHIVIO:

INCENDIO AL CENTRO FONDO DI BOBBIO, GRAVI I DANNI: DISTRUTTO IL TETTO, SI SALVA INVECE IL PIANO TERRA. POMPIERI SUL POSTO

INCENDIO AL CENTRO FONDO DI BOBBIO, I RINGRAZIAMENTI UFFICIALI DEI VIGILI DEL FUOCO DI LECCO

“MIRACOLO” AL CENTRO FONDO: GIÀ RIAPRE DOPO L’INCENDIO DI BOBBIO. DOMANI IL LOCALE SCIATORI, SABATO ANCHE IL RISTORANTE

BOBBIO/CENTRO FONDO AFFIDATO PER ALTRI 12 ANNI, E SUL DOPO INCENDIO IL GESTORE ANTICIPA LE SPESE

CENTRO FONDO “SCOPERCHIATO”. FOTO DEL CANTIERE DALL’INCENDIO AD OGGI

DOPO L’INCENDIO/FINITI I LAVORI, INAUGURATO IL “NUOVO” CENTRO FONDO AI PIANI DI BOBBIO

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NUOVA EMERGENZA CORONAVIRUS: COSA NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2020
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930