CORTENOVA. IL FILM DELLA STAGIONE IN ‘SECONDA’: UN VORTICE DI ALTI E BASSI



      Clicca per ingrandire

CORTENOVA – Smaltita la rabbia per i playoff sfumati all’ultima giornata, è tempo di fare il punto della stagione in casa Cortenova.

Classifica alla mano, dopo il beffardo 0-2 contro il Mandello, la squadra valsassinese ha chiuso il campionato al settimo posto. Un risultato che potrebbe far storcere il naso a qualcuno, ma che va letto tenendo in considerazione una lunga serie di fattori.

Innanzitutto, il Cortenova arrivava dalla deludente retrocessione dalla Prima Categoria. Se da un lato ciò poteva significare un vantaggio in termini tecnici rispetto alle altre formazioni, dall’altro non può essere trascurato l’impatto psicologico di un’annata così negativa come la precedente. La stagione successiva a una retrocessione nasconde sempre diverse insidie, come dimostrato dal Vercurago, anch’esso sceso di categoria in compagnia dei valsassinesi, che andrà a giocarsi la permanenza in “Seconda” solo ai playout.

Punto due: l’allenatore. Per Andrea Tantardini quella appena conclusa è stata la stagione d’esordio alla guida di una prima squadra. Un passo necessario ma non semplice per chi ha sempre allenato, peraltro con ottimi risultati, nelle formazioni giovanili. Un anno di transizione e di esperienza per il mister dell’Alta Valle, che, già dalla prossima annata, non dovrà quantomeno subire l’impatto e le emozioni del grande salto.

Terzo fattore, spesso trascurato ma non certo meno importante, è quello delle altre squadre. Così come il Cortenova, anche le altre realtà del lecchese giocano per vincere. Nel calcio dei dilettanti ogni stagione è diversa dalle altre. Squadre che si giocano la promozione un anno rischiano la retrocessione quella successiva. Piccoli investimenti, cambi tecnici-dirigenziali, giovani che “esplodono” o bandiere che salutano: basta poco per cambiare le sorti di una società e, di conseguenza, influire sul campionato di tutte le altre.

Riavvolgendo il nastro della stagione gialloblu, quel che si evidenzia è un saliscendi tra alti e bassi. L’inizio arrembante si è scontrato con i mesi invernali senza alcuna vittoria, con alcune cadute del tutto inaspettate. Con l’anno nuovo il Cortenova ha ripreso a macinare punti, ma con un grosso difetto: la maggior difficoltà contro le squadre di media-bassa classifica. E alla fine, quando l’obiettivo era a un solo passo, le due sconfitte che hanno portato via ogni speranza.

Ma il passato è alle spalle e, già da ora, si inizierà a programmare la prossima stagione. E se è vero che la fortuna aiuta gli audaci, allora dopo quest’anno di transizione l’asticella dell’obiettivo potrebbe anche alzarsi.

RedSpo

 

SU VN LEGGI ANCHE:

CALCIO, CORTENOVA: NIENTE PLAYOFF. VINCE IL MANDELLO 2-0

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

COME STAREMO DAL 10 GIUGNO (DOPO LE ELEZIONI)?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK