LA VALSASSINA TORNA IN HIMALAYA: SPAZZADESCHI GUIDERÀ UNA SPEDIZIONE A MAGGIO PER DUE “PRIME” ITALIANE IN INDIA



CASARGO – Flavio Spazzadeschi, esperto uomo di montagna con ben cinque “ottomila” alle spalle, guiderà una spedizione di sei scalatori nel tentativo di prima salita italiana nell’Himalaya Indiano alle vette del Kamet (7787 metri) e dell’Abigamin a quota 7385. La Valsassina Expedition 2016 partirà il prossimo 3 maggio e durerà 40 giorni. Non è escluso che, accanto alla “semplice” (si fa per dire) conquista delle due cime venga provata anche una prima assoluta mondiale ovvero il “concatenamento“: salita al Kamet e, senza soluzione di continuità, discesa al campo base posto tra le due montagne e conquista anche dell’Abigamin.

“Mi sto allenando da tempo – confida a VN Spazzadeschi, che ha 63 anni – e da settembre ho fatto qualcosa come 138mila metri in salita”. Con il premanese, titolare dello Shambalà al Giumello, ci saranno un compaesano (Mario Bertoldini, classe 1951), il 65enne Guido Barindelli di Esino, un ligurie di Imperia del 1949 e due giovani della Val Chiavenna.

A 28 anni dalla prima spedizione valsassinese (Cho Oyo 1988), i nostri alpinisti tornano dunque in Himalaya. Guidati da un autentico esperto di quelle zone, che ha all’attivo anche il Manaslu (1991), l’Everest “quasi conquistato” nel 1994 e la spedizione al Shisa Pagma datata 1997.

Valsassinanews seguirà da vicino l’impresa di Spazzadeschi & C. portando in diretta “qui in basso” le sensazioni di questi irriducibili della montagna.

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CAMBIAMENTI CLIMATICI: PROBLEMI ANCHE IN VALSASSINA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO