Orari estivi Sal: nuovo dossier La scheda su pregi e difetti



Dal 13 giugno del 2010 sono entrati in vigore gli orari estivi degli autobus e Valsassinanews ha seguito in tempo reale con i propri inviati l’evolversi della situazione in questo primo mese con i nuovi orari, sentendo il parere di numerosi utenti del trasporto pubblico locale. Ecco allora l’ultima fatica in ordine di tempo curata dall’Osservatorio trasporti valsassinesi: luci ed ombre – con più ombre nei giorni festivi e molte segnalazioni di vario genere.

 







Nei giorni feriali buono l’utilizzo dei mezzi pubblici da e per la Valsassina, con gli utenti soddisfatti per le corse ben distribuite in tutto l’arco della giornata. Abbiamo inoltre accertato che, anche lungo le fermate intermedie, sono diversi gli utenti ad utilizzare l’autobus anche per brevi tratti: infatti abbiamo notato in giorni ed orari diversi nei giorni feriali piccoli gruppi di persone salire a Maggio per scendere a Cremeno, oppure salire a Cremeno ed andare a Barzio e ancora salire a Moggio per dirigersi a Barzio. Soprattutto nei paesi dell’altopiano sono in molti ad utilizzare i mezzi pubblici per brevi spostamenti.

Nei giorni feriali dal lunedì al venerdì abbiamo accertato che la corsa in partenza da Barzio alle ore 06,13 con arrivo a Taceno alle 06,45 ha registrato un utilizzo nullo in quanto esiste già una corsa con lo stesso itinerario che transita mezz’ora dopo.

Nei giorni festivi le corse da e per la Valsassina sono state dimezzate rispetto allo scorso anno e non mancano le lamentele degli utenti che sono rimasti penalizzati: Un escursionista abituale ci ha detto: “E’ assurdo che l’ultima corsa festiva, in estate,da Barzio per Lecco sia prevista alle 17,47, soprattutto per chi, come me, viene qui per camminare e in tanti anni che vengo non ho mai visto così poche corse e per fortuna che si vuole incrementare il turismo ma con queste scelte sbagliate si va nella direzione opposta”. Gli fa eco un altro escursionista che aggiunge: “Con questi orari impossibili devo prendere la funivia a Bobbio verso le 17 per essere qui alle 17,47 un vero peccato non poter sfruttare al meglio le belle e lunghe giornate estive”, c’è poi chi aggiunge: “L’anno scorso di domenica l’ultima corsa per Lecco era dopo le 19,00, ora non c’è quasi più niente”.

Domenica 4 luglio per quanto riguarda l’ultima corsa festiva in partenza da Taceno alle 17,15 per Barzio (17,47)/ Moggio (17,54)/ Lecco (18,31) da segnalare che, oltre al ritardo causato dalle code per il forte traffico in discesa, più di venti utenti hanno dovuto viaggiare in piedi, in quanto tutti i posti a sedere erano occupati e, inoltre, a Barzio sono saliti ben 22 utenti mentre a Cremeno altri 8. Per quanto riguarda questa corsa alcuni utenti ci hanno segnalato il mancato funzionamento dell’aria condizionata ed una temperatura a bordo del mezzo di 35 gradi. Chi è partito da Taceno alle 17,15 è giunto alla stazione di Lecco verso le 18,55 in condizioni oltre il limite della sopportazione.

Questi alcuni commenti relativi alla vicenda che sono stati raccolti: “Sembrava di essere delle sardine”, “Ridicolo che abbiano messo solo un autobus a quest’ora!”, “A sentire certe dichiarazioni, per giustificare i tagli apportati, vorrebbero far credere che le corse festive in Valsassina siano scarsamente utilizzate, vengano a vedere di persona, non sanno nemmeno quello che dicono” e c’è anche chi rincara ulteriormente la dose: “Trattati peggio degli animali”.

Sempre nei giorni festivi ci siamo fermati alla stazione di Lecco accertando che  l’autobus in partenza da Moggio alle 7,45 per Barzio (7,52)/ Lecco (8,30), alle ore 8,35 riparte per Galbiate ed è inutilizzato; mentre a seguire alle 8,45, quindi solo 10 minuti dopo, un altro autobus parte ancora in direzione di Galbiate, con carenza di passeggeri a bordo.


Alla domenica pomeriggio abbiamo accertato che l’autobus in partenza da Moggio alle 12,45, per Barzio 12,52/ Lecco 13,30, una volta giunto alla stazione di Lecco, anziché fare ritorno sull’altopiano partendo alle ore 14,00, come avveniva sino allo scorso anno, alle 13,30 parte in direzione di Nava ma, anche in questo caso, i passeggeri sono assai scarsi.

Un evidente errore ci è stato segnalato da alcuni utenti di Moggio riguarda invece la difformità tra gli orari affissi alla fermata rispetto a quelli stampati su carta ed in possesso dei viaggiatori: siamo andati a verificare accertando che alla fermata di Moggio non sono indicate le partenze festive per Lecco delle ore 6.54, 10.19, 13.55, 17.54 che risultano invece dall’orario cartaceo. Lo stesso errore si è verificato anche alle due fermate di Cassina Valsassina.

Per prevenire sul nascere eventuali polemiche e possibili strumentalizzazioni sui nostri articoli, si precisa e si ribadisce che l’Osservatorio Trasporti Valsassinesi, formato esclusivamente da volontari che hanno a cuore il trasporto pubblico da e per la Valsassina, si limita a documentare direttamente sul campo ciò che avviene realmente, raccogliendo dati e dando voce agli utenti, coloro che sono stati penalizzati dai tagli. Sicuramente daremo fastidio a chi vuol far credere che, per quanto riguarda il trasporto pubblico in Valle, va tutto bene, perchè noi che siamo presenti capillarmente sul territorio e quotidianamente veniamo in contatto con l’utenza stiamo documentando, con dati certi, esattamente l’opposto.


Osservatorio Trasporti Valsassinesi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

SI FA ABBASTANZA IN VALSASSINA PER DIFENDERE LA NATURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO