PREMANA/GLI STUDENTI DEL POLITECNICO ”REINVENTANO” IL CENTRO STORICO



Il nucleo storico di Premana comprende spazi comuni ed edifici che, con un’attenta analisi e progettazione, potrebbero essere valorizzati e destinati a nuovi usi a favore del tessuto economico locale, con particolare riferimento al turismo rurale e ai servizi. Da qui la volontà del Comune di Premana  di coinvolgere gli studenti del Politecnico in un concorso di idee. “Il progetto del Bando Ripensare Premana tra passato e futuro – spiega il sindaco Silvano Bertoldini – esprime la volontà dell’Amministrazione Comunale di Premana di attivare le migliori energie, le migliori professionalità e idee sullo sviluppo futuro di Premana a tutto tondo. Crediamo che Premana esprima in sé Valori ed Eccellenze che è essenziale organizzare coerentemente in un unico progetto di marketing territoriale quale è il Marchio di Qualità “Premana”. La collaborazione con Politecnico di Milano sede di Lecco, in particolare con la Scuola di Ingegneria Edile – Architettura è per noi la possibilità, quasi insperata, di attingere a professionalità accademiche di livello internazionale qualificando l’idea di sviluppo, progresso e compatibilità ambientale che proponiamo per Premana”.

L’importanza di questo paese, posto sul culmine della Valvarrone e collegato all’Alta Valsassina, è data dalla straordinaria tradizione della lavorazione del ferro estratto dai monti circostanti fin dall’età preromana. Grazie allo sviluppo dell’attività siderurgica, Premana è uno dei pochi paesi di montagna che ha mantenuto la popolazione senza subire gli effetti dell’emigrazione dando la possibilità ai giovani di trovarvi lavoro.

L’idea vincente per la vitalità e la competitività produttiva di Premana è stata la creazione dei marchi collettivi, in grado di garantire la qualità e la natura di un prodotto o di un servizio. La competenza relativa ai settori della forbiceria e coltelleria costituisce una tradizione ultracentenaria del Distretto di Premana che fornisce prodotti professionali caratterizzati da un elevato livello qualitativo. L’esperienza di 300 anni di storia, unita alle più moderne tecnologie produttive, conferisce al marchio “Premana” una garanzia riconosciuta a livello globale.

Alla luce di questa particolare situazione è stato chiesto agli studenti del Politecnico di immaginarsi uno sviluppo del contesto urbano in linea con il valore e l’importanza produttiva del tessuto imprenditoriale e che, attraverso il recupero e la ridestinazione delle preesistenze, sappia valorizzare gli aspetti socio economici del Comune di Premana.

“Dal punto di vista didattico – spiega la prof.ssa Laura Malighetti, coordinatrice del premio di studio – lo scopo del concorso è stimolare la partecipazione attiva e la capacità propositiva degli studenti che dovranno proporre idee originali, ma fattibili per la rivitalizzazione del nucleo storico di Premana coinvolgendo alcune preesistenze. I partecipanti dovranno sviluppare i loro progetti con un approccio multidisciplinare che comprenda scelte urbanistiche, architettoniche e la definizione delle valutazioni costruttive che dimostrino la fattibilità delle nuove funzioni ipotizzate. Per i  nostri studenti è una grande opportunità di apprendere i contenuti disciplinari del recupero alla scala edilizia e urbana applicandoli a un caso reale e siamo grati al Comune di Premana per avere finanziato questo premio”.
   
Gli elaborati verranno valutati da un’apposita commissione giudicatrice secondo criteri di attinenza al tema, fattibilità economica del progetto, sostenibilità ambientale, valorizzazione dei caratteri storico-turistici, socio-aggregativi ed economici del Comune di Premana.
   
La giuria, a testimonianza del valore e della qualità degli attori coinvolti, avrà come ospiti d’onore i progettisti di fama mondiale nel campo del recupero dei nuclei storici minori appartenenti a Wespi de Meuron Romeo Architetti oltre a una serie di esperti provenienti dal mondo accademico e professionale.
   
I premi messi a disposizione dal Comune di Premana prevendono un importo di 2.000 € per il  primo classificato, di 1.000 € per il secondo e di 500 € al terzo. La cerimonia di premiazione si terrà in occasione della consegna dei diplomi di laurea della sessione di ottobre 2014 ed è prevista una mostra in occasione  dell’evento “Premana Rivive l’Antico” che si terrà nel prossimo autunno.
 

Presentazione del premio di studio domani, giovedì alle 9:30 nell’aula Magna del Polo Territoriale di Lecco.

LA NOSTRA ANTICIPAZIONE (8 gennaio)

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio: 2014
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031