IL CLAMOROSO ADDIO DI CAVERIO (E MOGLIE) ALLA LEGA: NON RINNOVA LA MILITANZA, ERA ISCRITTO DAL 1989



PAGNONA/PREMANA – La prima annotazione è – vista la data – che non si tratta di un pesce d’aprile. E c’è bisogno di specificarlo visto l’esito dello scherzo dello scorso anno. Qua invece c’è ben poco da ridere, perché quando un militante di peso e davvero “particolare” come Pietro Caverio decide di non rinnovare la propria tessera della Lega, abbandonando una militanza quasi trentennale, allora si tratta non solo di una notizia ma di una vera e propria “bomba”. Giornalistica oltre che politica.

Dunque, niente conferma (scadeva oggi) dell’iscrizione al Carroccio. Via dalla Lega, lui e la moglie – che tanti considerano ispiratrice di più di una azione nel lungo operato amministrativo e politico del marito. Rottura prolungata con i vertici locali, mancanza di sostegno su battaglie molto valsassinesi ma in qualche modo “universali”, delusione per diversi atteggiamenti a Lecco e più lontano ancora: le strade di Caverio e di quella che è stata la sua casa ideale per poco meno di 30 anni si separano oggi. Penultimo atto, mercoledì sera, un vertice organizzato a Premana dove la sezione locale è stata in qualche modo “puntellata”, mantenendo un piccolo numero di militanti senza i quali sarebbe sparita una realtà “mitica” per il movimento che fu di Bossi. Pietra tombale questa sera, con l’uscita definitiva dei Caverio dal partito.

Ovviamente scosso, anche se sereno nella forma, l’ex sindaco per due mandati (“E sotto le insegne della Lega, mica di una civica come si usa fare oggi…”). Un personaggio particolare ma trascinante, iconoclasta fino all’uscita – la seconda in realtà, già lasciò il Carroccio anni fa in contrasto con l’allora potentissimo Stefano Galli – coinvolgente ed instancabile. lucido nelle battaglie e sognatore nelle utopie (l’adesione di Premana alla Svizzera, tra tutte), incapace di subire affronti “da dentro la Lega“, come il recente meeting di Introbio aperto ai giovani ma gestito da altri malgrado si tenesse nella “sua” Valsassina.

Giovani Padani Valsassina (1)
Eppure le vere ragioni dell’addio alla tessera verde sono più profonde. C’è come ripete da tempo lo stesso Caverio un disagio collegato proprio a battaglie che lui sente proprie ma comuni e che la Lega sembra non supportare: parliamo della lotta contro le centrali idroelettriche disseminate sul territorio valsassinese ed in generale per l’acqua pubblica, i depuratori, gli acquedotti, per i servizi nelle aree disagiate come lo sono le nostre, dei trasporti. Battaglie che, dice Caverio, “forse non vengono sentite perché noi siamo una zona a bassa densità di popolazione” e dunque le istanze di qui non sono considerate quanto meriterebbero. E poi c’è la questione dell’identità, della rappresentanza di una Lega che per l’ormai ex si nasconde troppo spesso dietro nomi diversi, “sciogliendosi” in qualche lista civica. Per non parlare dei rapporti con il livello provinciale del movimento, in particolare col segretario Flavio Nogara. Questioni su cui Caverio preferisce non soffermarsi ma che comunque liquida così: “Io le battaglie politiche non le faccio solo a suon di comunicati stampa“.

caverio mastalliE adesso? Rinunciando alla tessera, Caverio afferma di aver voluto “riavere la mia libertà di azione dei vent’anni. Non posso rimanere isolato e dover sottostare a problemi che vengono affrontati senza l’attenzione dovuta. Però attenzione: non sono più un militante, ma resto a disposizione proprio per le battaglie che vanno combattute sul nostro territorio. A partire da quella in difesa della Rasga, che il prossimo 8 aprile vivrà il suo ultimo atto. Se dopo i blitz recenti contro l’acqua di Cortenova anche quest’ultima captazione verrà autorizzata avremo davvero svenduto il nostro patrimonio idrico. Io rimango a difendere questo ed altri valori e ripeto, se mi verrà chiesto di dare il mio aiuto sono pronto ad impegnarmi come sempre”.

STRISCIONE PIOVERNA PONTE

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO