LETTERA/LASER AD INTROBIO: ”ATTENZIONE, SONO PERICOLOSI PER LA VISTA”



L’autore della lettera fa riferimento ad un nostro articolo di qualche giorno fa, relativo al furto di uno di questi dispositivi. In quel caso, avevamo ricevuto una segnalazione da parte delle "vittime" del furto, che ci avevano inviato in allegato l’immagine di un proiettore. Stiamo verificando se si tratta esattamente di uno tra quelli impiegati in questo periodo nel paese valsassinese; intanto ecco le considerazioni del nostro lettore:
 

Buongiorno,
ho notato che nel centro di Introbio c’è stato un proliferare di proiettori laser durante il periodo natalizio. Uno di questi proiettori è stato anche oggetto di un vostro articolo in quanto illuminava la torre.
Non voglio entrare nel merito della scelta di spacciare effetti luminosi da discoteca come illuminazione natalizia.
Mi preoccupa invece far notare come tali laser siano MOLTO pericolosi per la vista.
Dalla fotografia pubblicata nel vostro articolo, sono risalito alle caratteristiche tecniche dei diodi utilizzati in tale dispositivo: le potenze sono di 40 mW per il verde a cui si uniscono i 100 mW del rosso.
Questo classifica l’apparecchio come "Laser di classe 3B" (in quanto superiore a 5 mW) ed è regolamentato da opportune norme di sicurezza (CEI 76-2) e di utilizzo.
 
Questa sera, all’arrivo della befana in piazza, ho notato la presenza di almeno 5 sorgenti laser puntate sulla gente. Due di queste addirittura partivano "dal basso".
All’uscita della strettoia ne è presente un’altra che intercetta pedoni ed automobilisti.
 
Forse è meglio rivedere le modalità con cui sono stati scelti ed installati tali dispositivi, dal momento che per i laser di classe 3B la visione diretta del fascio anche solo per pochi istanti e anche a grandi distanze è pericolosa per la retina; di norma lo è anche la visione delle sue riflessioni diffuse (dai muri, dagli oggetti colpiti..).
Sui luoghi di lavoro è necessario apporre cartelli di avvertimento nelle zone in cui sono presenti tali sorgenti. Gli operatori devono indossare speciali occhiali di protezione e in alcuni casi i macchinari devono disattivare la sorgente del raggio quando l’ operatore oltrepassa la zona di sicurezza.
 
Inoltre, dalle istruzioni del dispositivo in questione, si legge:
– Pericolo! Evitare esposizione diretta agli occhi e alla pelle. Può causare bruciature istantanee della retina.
– Installare ad un’altezza minima di 3 metri dalla base delle persone e con i raggi puntati verso l’alto, mai sotto l’orizzonte.
– Non puntare mai il laser verso persone o animali e non lasciare mai l’apparecchio acceso senza presidio.
– Il laser di classe 3B può essere utilizzato solamente per manifestazioni e solo dietro il diretto controllo di un operatore qualificato e addestrato.
 
Fossi un negoziante del centro di Introbio avrei un certo timore nel lasciarlo acceso…
 
 
Cordialmente,
Andrea Selva

 

LEGGI ANCHE:

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IL PONTICELLO "FANTASMA" ALLA BOCCA DI BIANDINO

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio: 2014
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031