TELELASER, IL DIBATTITO SI ACCENDE:NOVE NUOVI INTERVENTI



Si scalda dunque il clima dopo i primi interventi registrati nel corso della giornata di ieri (una lettera di "Sos Utenti" e la risposta di un lettore). Oggi nuovi commenti, sempre a proposito dell’utilizzo del telelaser lungo le strade della Valle. Ne diamo conto, invitando gli interessati a scriverci sull’argomento. L’indirizzo è: info@valsassinanews.com.

Ecco le ultime e-mail arrivate in redazione:
 

Buongiorno,
visto che l’argomento è in voga, volevo segnalare che oggi 07/04/2010, alle ore 17.30 circa, la polizia municipale era appostata con tele laser lungo la provinciale valsassinese, all’altezza di Primaluna, poco prima (arrivando da Taceno) del ristorante “il Cigno”. I suddetti signori non hanno adottato alcuna misura preventiva per la segnalazione, e la macchina, come al solito, era bella “imboscata”…

Penso che la cosa inizi a farsi abbastanza antipatica, visti anche gli orari di appostamento, i quali coincidono con quelli degli operai e degli impiegati che escono dalla ditta per recarsi a casa. Guarda caso è raro trovarli il primo pomeriggio, mentre dovrebbe essere raro trovarli alle 12 e 30!!!

Cordiali saluti

(lettera firmata)

——————————————————————————————————-

Andava a 100 all’ora ……….. Proprio come il titolo
della canzone, non  capisco come mai faccia tanto scalpore e
ci siano delle persone così prive di  ragione e anche
un poco offensive che definiscono "criminale" chi abbia
ecceduto nei limiti di velocità.  Certo, nessun premio,
ma tra le righe si nota una certa rabbia, non è che per
caso chi ha replicato a quanto trasmesso dal Signor Sanfilippo
sia proprio chi portando una divisa ha trasgredito le
regole?  Speriamo di no, comunque ben venga il Signor
Sanfilippo ad illuminare i non  pochi "trombati" della valle,
siamo in tanti e anche amareggiati da questa  repressione.
La propria rabbia la si può sfogare in altri modi, una
buona  pedalata, una buona corsetta, del buon e sano
sesso………. 

Scherzi a parte sdrammatizziamo la
situazione "rovente" che s’è venuta a  creare,
sicuramente se il Signor Sanfilippo che speriamo ci legga
saprà tramite  la Vostra redazione lasciare un recapito
a cui noi poveri "vampirizzati"  potremo rivolgerci avrà
certamente il suo bel da fare perchè i quesiti da
porgere sono molti.  A proposito, è un Legale? Un Giudice? Come
si gestisce la cosa?  Grato per le risposte che vorrà dare
propongo possa anche, sempre che la  Direzione di Valsassina
News sia disponibile, creare un piccolo spazio sul  vostro
sito a cui possano rivolgersi gli utenti, lo ripeto,
praticamente  "violentati".

Ora mi rivolgo alle Istituzioni (leggi Unione dei Comuni)
non pensate che chi in voi ha riposto la fiducia dandovi il
voto nelle recenti tornate elettorali abbia il sacrosanto
diritto di non essere martellato?  Perchè si deve
leggere che chi doveva dare esempio di rettitudine portando una
divisa ha trasgredito completamente le regole? 

Comunque non preoccupiamoci troppo, per fortuna ci sono anche
agenti di polizia locale che meritano, lo sapevate ad esempio che
tempo addietro il Vigile Pozzoli (Primaluna) è stato
encomiato e forse anche premiato in quanto  trovandosi sul
luogo di un incidente, si prodigava a prestare soccorsi
nonostante non fosse di sua competenza e si trovasse fuori
dalla sua  giurisdizione?

Un altro vigile in quel di Barzio venne assalito da padre e
figlio al quale  stava comminando una sanzione dopo aver
rilevato un eccesso di velocità. E che dire del buon
Dell’Oro di Barzio, smessa la divisa si mise a  disposizione
del paese come amministratore, altra figura storica il
Signor  Buonopane anch’egli a Barzio per anni e che anche in
pensione ha sempre  prestato l’opera come volontario di
Protezione Civile, e tanti altri che non  stiamo a nominare
ma comunque meritevoli.  I novelli Tango & Cash prendano
esempio…… 

Grato se vorrete dare spazio a questo mio
pensiero ringrazio ancora una volta il Signor Sanfilippo e
lo esorto ad "andare avanti" un po’ di giustizia la
meritiamo, ai "colleghi trombati" dico "forza e coraggio
forse abbiamo trovato  chi ci può dare una mano!"
Agli amministratori consiglio: Polizia e Carabinieri è
meglio !!!!!!!!  


A proposito …………………. sono
anch’io un "addetto ai lavori".

Saluti

(lettera firmata)

 
——————————————————————————————————-

 

In relazione alla lettera da voi pubblicata: 
http://www.valsassinanews.com/index.php?page=articolo&id=2579

> Proprio come il titolo
> della canzone, non capisco come mai faccia tanto scalpore e
> ci siano delle persone cos=EC prive di ragione e anche
> un poco offensive che definiscono "criminale" chi abbia=20
> ecceduto nei limiti di velocit=E0.

Questo signore dovrebbe spiegarmi gentilmente per quale motivo sarei "privo di
ragione" a definire *criminale* chi va a 140 all'ora in un centro abitato. Se
fossi stato presente al fatto, francamente non avrei avuto alcun problema a dirlo in
faccia al bravo neopatentato.
Evidentemente questo signore non ha mai assistito a un incidente mortale causato
dall'eccessiva velocità, magari ai danni di un ragazzino che attraversa la strada
dinanzi a casa sua.

> Certo, nessun premio,
> ma tra le righe si nota una certa rabbia, non è che per
> caso chi ha replicato a quanto trasmesso dal Signor Sanfilippo
> sia proprio chi portando una divisa ha trasgredito le
> regole?

Assolutamente no, solo un cittadino molto indignato di fronte a certe posizioni
buoniste e giustificatorie che alla fine portano 5.000 morti l'anno sulle strade,
perché quel che conta non è guidare usando il cervello ma evitare la multa anche
quando giusta.
A me viene francamente da pensare che sia questo signore ad avere interessi nella
faccenda, viste alcune sue affermazioni francamente non
giustificabili, soprattutto per chi afferma:

> A proposito ...................... sono
> anch'io un "addetto ai lavori".

Se questa è la mentalità della maggioranza degli "addetti ai lavori" -
spero proprio di no - comincio a capire perché il nostro Paese sia così in basso
nelle classifiche sulla sicurezza stradale :-(
Evk

——————————————————————————————————-

… certo i vigili ecc devo rispettare le regole rendersi visibili… ma noi dobbiamo rispettare comunque le
regole… non stiamo parlando di 10-20 km in più.. di 90 .. in questo caso l’effetto di deterrenza della norma
rispetto al valore punitivo può andare a farsi benedire.. chi va a 140 va punito e per chi lo difende non ho
parole…
purtroppo le associazioni dei conusmatori a volte perdono di vista chi o cosa devono difendere… non certo i
bulletti che corrono in macchina

Denis

——————————————————————————————————-

Buongiorno, leggo che siamo in molti a pensare che questi signori in divisa stiano esagerando.
Le istituzioni cosa ne pensano? (Comuni, Comunità Montana, etc.)
Non sarebbe ora di dare un taglio a questi soprusi?
Ben accetta la prevenzione, ma qui si parla di situazione tipo "sudamerica".
Lasciamo fare a chi ha veramente le capacità (altre forze di polizia).
Sinceramente vediamo che qualcuno a appesa anche un’arma! (brrrr……..)
Un Sindaco/Assessore/altro amministratore coraggiosamente dica cosa ne pensa.
Sono veramente utili questi "Pulotti"
Nenche una tazzariella di caffè che subito da dietro un muro salta fuori uno che ti appioppa una multa
la cui entità ti permetterebbe di bere caffè tutto l’anno.
Ora basta! Il troppo stroppia.
Complimenti a chi ha scritto Andava a 100 all’ora, ha reso bene l’idea della situazione, e anche al Signor
Sanfilippo che dimostra di avere gli attributi per far cessare questi soprusi.
Uno dei tanti mazziati.

m.g.

——————————————————————————————————-

Ho letto i vari articoli sul problema "telelaser" e mi chiedo: come mai
i vigili urbani, che tengono veramente alla salute degli automobilisti
cercando di prevenire gli incidenti facendo rispettare la velocità con
il famigerato "telelaser", non si vedono mai a pattugliare le strade
della Valsassina
 alla sera o di notte quando c’è gente che ne "combina
di tutti i colori"??? Forse perchè per far cassa nelle casse(scusate il
gioco di parole) dei comuni è più facile pattugliare di giorno quando
passano migliaia di lavoratori anzichè di notte che passano meno
macchine????
Inoltre mi chiedo: Come possono pretendere che vengano rispettate le
regole del codice della strada quando i primi a non rispettarle sono
proprio chi dovrebbe controllare(ovvero agenti della polizia locale che
non rispettano le regole a riguardo dell’uso del telelaser con tutte le
segnalazioni del caso)???
Inoltre penso: io sono un lavoratore dipendente ed ho un titolare che
nel caso commetto qualche errore mi rimprovera o comunque me lo fa
notare. Come mai i vari comuni dopo le numerose lamentele(e comparse sui
vari giornali locali) non hanno dato una bella "strigliata" ai propri
agenti di polizia locale dopo le infrazioni nell’utilizzo
dell’apparecchio in questione???Mistero!!

Stefano Invernizzi


 ——————————————————————————————————-







Spett.le Redazione “VALSASSINA NEWS”

                              

Avrei preferito leggere la firma di colui che, preoccupandosi della difesa di pedoni, bambini e cani,

ritiene che si possa andare a caccia di frodo degli automobilisti, come se si partecipasse ad un safari
e non sa che il primo a rispettare la legge deve essere proprio il vigile. Non trovo corretto che costui

mi chiami per nome mentre io, invece, debbo solo immaginare chi possa essere. Se costui ha l’ardire

di considerare criminale il comportamento di un giovane che non ha rispettato un cartello di limite
di velocità, che dire (quid juris) di chi opera
in dispregio della normativa che sancisce che le postazioni
di controllo per il rilevamento della velocità sulla rete stradale devono essere preventivamente segnalate

e ben visibili e le pattuglie non devono nascondersi. Sappia l’illustre anonimo (tale è per me) che il vigile,

per non aver fatto il proprio dovere ha permesso che un presunto trasgressore rimanesse impunito.

Se poi il mio interlocutore è uno di quei vigili operanti, anziché dare del criminale all’utente della strada

impari a rispettare le leggi. “Nemo legibus solutus”, nessuno è sciolto dal rispetto delle leggi.

Se il legislatore ha voluto l’opera di prevenzione, chi è costui che si permette di operare omettendo

qualsiasi segnalazione e nascondendo la postazione dietro il fabbricato? Chi è il criminale, che con la scusa

di proteggere pedoni, bambini e cani, considera l’automobilista come un animale da abbattere?

Quanti pedoni, bambini e cani ha salvato con il ritiro di quell’unica patente effettuato con l’agguato?

Posto che dopo la sconfitta finalmente è spuntato il cartello, a quel vigile non rimane che esprimere

al signor neo patentato una nota di ringraziamento per avergli dato con il suo ricorso l’opportunità

di adeguarsi alla normativa. Vediamo ora con la presenza del cartello, quante patenti riesce a ritirare.

Pensi a far bene il proprio dovere, così riesce a proteggere, oltre che i pedoni, bambini e cani,

anche gli automobilisti.


dr. Calogero Sanfilippo

Delegato SOS UTENTI

Difesa Consumatori

 

——————————————————————————————————-

Risposta al dr. Sanfilippo

 

> Avrei preferito leggere la firma di colui che, preoccupandosi della difesa di
pedoni, bambini e cani,
> ritiene che si possa andare a caccia di frodo degli automobilisti, come se si
partecipasse ad un safari
> e non sa che il primo a rispettare la legge deve essere proprio il vigile. Non
trovo corretto che costui
> mi chiami per nome mentre io, invece, debbo solo immaginare chi possa essere.

Questo è un falso problema Dr. Sanfilippo, si discute di contenuti; Lei è un
personaggio pubblico, io no e ci tengo alla privacy mia e soprattutto della mia
famiglia.
Comunque autorizzo fin d'ora il giornale a darle il mio contatto e-mail. Sappia
comunque che non sono un vigile, sono un cittadino che da diversi anni frequenta la
Valsassina per il piacere dei luoghi e delle persone, insieme alla mia famiglia, e
spesso sono a Bindo a portare a spasso il mio cane, godendomi lo spostamento d'aria
di auto e camion lanciati ben oltre il limite consentito e che non si fanno alcuno
scrupolo di rallentare vedendo un pedone. Forse dovrei procurarmi anche io una
paletta.

> Se costui ha l’ardire
> di considerare criminale il comportamento di un giovane che non ha rispettato un
cartello di limite
> di velocità, che dire (quid juris) di chi opera in dispregio della normativa che
sancisce che le postazioni
> di controllo per il rilevamento della velocità sulla rete stradale devono essere
preventivamente segnalate
> e ben visibili e le pattuglie non devono nascondersi.

Non vedo come si possa fare un paragone fra i due comportamenti, uno mette a rischio
la vita altrui l'altro no.
Mi stupisce questo appiattimento fra una manifesta incuria della incolumità altrui e
una questione meramente burocratica.
Avrei accettato di buon grado la sua tesi se l'automobilista avesse trasgredito i
limiti di un 10/20 Km/h ma qui parliamo di 90 Km orari in più, per i quali è prevista
la massima pena e giustamente.
Mi chiedo quale sia il messaggio etico ed educativo nei confronti di chi prende la
patente da poco: "Correte pure, tanto i controlli devono essere segnalati e
quindi rischiate pure la pelle vostra e altrui". Proprio un bel messaggio.

> Sappia l’illustre anonimo (tale è per me) che il vigile,
> per non aver fatto il proprio dovere ha permesso che un presunto trasgressore
rimanesse impunito.
> Se poi il mio interlocutore è uno di quei vigili operanti, anziché dare del
criminale all’utente della strada
> impari a rispettare le leggi. “Nemo legibus solutus”, nessuno è sciolto dal
rispetto delle leggi.
> Se il legislatore ha voluto l’opera di prevenzione, chi è costui che si permette
di operare omettendo
> qualsiasi segnalazione e nascondendo la postazione dietro il fabbricato? Chi è
il criminale, che con la scusa
> di proteggere pedoni, bambini e cani, considera l’automobilista come un animale
da abbattere?

Complimenti per la verve retorica ma il succo non cambia di un millimetro. Non mi
risulta che qualche vigile abbia sparato a vista sul povero automobilista indifeso, e
Lei continua a confondere due comportamenti con un livello di gravità estremamente
diverso.

> Quanti pedoni, bambini e cani ha salvato con il ritiro di quell’unica patente
effettuato con l’agguato?

Sicuramente molti, se servirà da esempio per gli altri.
I limiti forse sono troppo bassi in galleria, potrebbero benissimo essere alzati a 70
hm/h per poi scendere a 50 nel centro abitato.
Ma qui non si parla di un errore di distrazione, come può capitare sulle macchine
attuali dove quando si va a 50 sembra di essere fermi: si parla di un ragazzo che
andava a 138 km/h e questo, ripeto, è un comportamento criminale, perché lui sapeva
benissimo che a quella velocità su quella strada non poteva frenare se qualcuno
avesse attraversato. Semplicemente, non gli interessava. Magari la prossima volta ci
pensa.

> Posto che dopo la sconfitta finalmente è spuntato il cartello, a quel vigile non
rimane che esprimere
> al signor neo patentato una nota di ringraziamento per avergli dato con il suo
ricorso l’opportunità
> di adeguarsi alla normativa. Vediamo ora con la presenza del cartello, quante
patenti riesce a ritirare.
> Pensi a far bene il proprio dovere, così riesce a proteggere, oltre che i
pedoni, bambini e cani,
> anche gli automobilisti.

In nome di un principio non confondiamo i santi con i fanti, dr. Sanfilippo.
Posso essere anche d'accordo con lei sul principio, ma non sono affatto d'accordo
sull'applicazione: sarebbe stato meglio per tutti se avesse preso ad esempio un caso
meno grave di infrazione, meglio anche per la giusta causa che Lei perora.
Evk

——————————————————————————————————-
 

Mi rivolgo al signore che ha risposto al Signor Sanfilippo
e che fa tanto il moralista e la persona per bene.
 
Il cane lo può far tranquillamente passeggiare lungo il
torrente Pioverna dove non passano auto, non a lato strada.

Mi vien da pensare che sia uno di quei classici
"son bravo solo io" e che poi semina le strade con i
"ricordini" della sua bestiola e quando riparte per
tornarsene a casa lascia ogni ben di Dio di rifiuti
e getta ogni cosa dai finestrini.
 
Suvvia dimostri di essere un po’ di piu sulla terra.
Grazie
 
Uno schifato
m.g.

——————————————————————————————————-

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS VIA DALLA VALLE, DI CHI È LA COLPA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO Valsassina




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2010
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930