TEMERARIO IL SINDACO DELLA MUGGIASCA: DELLA FUNIVIA PARLERÀ POST ELEZIONI MA..



Un incontro sulla funivia, ma dopo il voto "per evitare che si possa pensare che tutto questo discorso sia legato ad esso". Lo propone il sindaco, che ci invia una lettera in risposta ai tanti interventi – quasi tutti contrari – a proposito di questa idea che il collega di Introzzo Buzzella ha accostato ai tempi dei faraoni. Ma il promotore è deciso e nel finale della missiva alza i toni sostenendo che "nella vita bisogna tentare, bisogna osare…bisogna credere nei propri sogni e lottare per ottenerli".

Ecco il testo integrale della lettera giunta dalla Muggiasca:

Caro Direttore,
visti gli ultimi articoli ed interventi sul suo giornale, mi permetto di scriverLe due righe per esprimere in qualche modo il mio pensiero, non voglio creare fastidi né noie a nessuno, ringrazio dell’interessamento da parte di tutti per questa mia idea, o come l’ho sempre chiamato io, “sogno” che deve far pensare ad un cambio di mentalità.

Elezioni si o elezioni no, io sostengo sempre questa possibilità di “cambio passo”, cari Amici Buzzella, Denti, Pasquini, Piazza, Agostini e altri che avete scritto a riguardo, nelle vostre “parole scritte” si legge: “opere inutili”, “opere già fallite in partenza”, “opere faraoniche”, è  ovvio che chi non conosce a fondo il progetto e quindi le opportunità che con esso si potranno venire a creare sul territorio, non può far altro che criticare e avere delle perplessità.

Per questo motivo, sono disponibile, (sicuramente dopo le elezioni, per evitare che si possa pensare che tutto questo discorso sia legato ad esse), davanti a tutti coloro che ne sono interessati, a parlarne in una conferenza stampa, per spiegare quali sono i motivi di quello che io chiamo “cambio di mentalità”.

Posso però anticipare degli spunti sui quali riflettere:

1_Abbiamo già un Polo turistico ben sviluppato in Valsassina, attualmente è la zona Bobbio-Artavaggio, entrambi  sono dei bellissimi posti e li ho sempre sostenuti, ma sono soprattutto destinati ad un turismo invernale.

2_Da Dervio passa un enorme flusso turistico in trasferimento con ferrovia, SS36, SP72 verso la vicina Svizzera e la Valtellina

3_l’obiettivo non è quello di portare questo turismo a Camaggiore per poi ridiscendere, ma nella mia idea: “L’Osservatorio sul Lago” vuol dire utilizzare 12 mesi all’anno, come richiesto in una riunione della Provincia con l’allora Assessore al turismo Valsecchi, la montagna.

I progetti faraonici e catastrofici di esempi di chiusure di funivie in altri territori non possono essere paragonati ad un’idea non approfondita, poi è ovvio che con questo momento di crisi si pensa sempre al peggio, ma chi non ha il coraggio di buttarsi a costruire qualcosa non otterrà mai nulla, nella vita bisogna tentare, bisogna osare…bisogna credere nei propri sogni e lottare per ottenerli, io ci credo in questo mio sogno, sono sicuro che porterebbe della nuova aria su queste nostre montagne che purtroppo a volte sono troppo dimenticate…questo mio sogno porterebbe un cambio di mentalità…”

La ringrazio per l’attenzione e le auguro una buona serata

Il Sindaco di Vendrogno
Acerboni Pietro Andrea

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CHE SI DICE DEI VALSASSINESI FUORI DALLA VALLE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

febbraio: 2013
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728