NONSOLOBIANDINO/LE VARIAZIONI DI BILANCIO INTROBIESI DISCUSSE IN AULA



INTROBIO – Un consiglio comunale insolitamente lungo quello di martedì sera a Introbio – specialmente in considerazione del numero esiguo di punti all’ordine del giorno: appena tre, compresa la rituale e veloce approvazione dei verbali precedenti.

Sì, però vengono affrontati due temi di grande rilievo, tanto da far superare abbondantemente l’ora di discussione nell’aula consiliare sotto Villa Migliavacca. Introduzione di Airoldi emblematica: “Bisognerebbe parlare più spesso di Biandino per vedere così tanta gente in consiglio”.

In effetti, costretti da norme anticovid (le stesse violate da sindaco e consigliere Benedetti), al di fuori della saletta ci sono molti introbiesi interessati in particolare alla vicenda della nuova strada realizzata senza alcuna autorizzazione – vedi nostro articolo precedente.

Ma molto tempo viene investito anche per affrontare le variazioni di bilancio in vista della discussione definitiva del rendiconto, che il sindaco annuncia imminente e comunque entro 15 giorni causa “documenti mancanti e attesi da parte del Comune.

C’è dunque materia per parlare dei vari cespiti, dai 4.000 euro destinati alla sostituzione di alcuni PC del municipio ad altri oltre 4.000 per l’informatizzazione delle delibere e l’amministrazione trasparente; poi 33.500 € dedicati allo studio della vulnerabilità sismica della caserma e per la riqualificazione del patrimonio comunale (in particolare secondo e terzo piano del Municipio introbiese, in condizioni precarie) e ancora 5.000 euro in libri per la biblioteca.

Si passa poi ai cespiti veramente “grossi”: prima di tutto i centomila euro che arrivano dallo Stato in due tranche da 50.000 per la manutenzione straordinaria – sostanzialmente nuove asfaltature – a cui se ne aggiungono altri 5.000 per l’illuminazione pubblica. Si segnala poi la bella cifra di 200.000 €, comunque vincolati, grazie al versamento da parte della Norda per lo sfruttamento delle acque: agli originali 120.000 si aggiungono infatti altri 80mila euro che il Comune si è ritrovato sul conto corrente. Airoldi qui sottolinea con soddisfazione come il municipio introbiese sia stato inserito tra i creditori privilegiati nei confronti della grande azienda di imbottigliamento, in difficoltà economica.

Inoltre, 31.000 € sono destinati a interventi sul cimitero – di questi 20.000 arrivano dalla Regione – e ancora 6.000 per le barriere architettoniche. Qui si scatena il primo conflitto con la minoranza quando Lino Artusi ricorda che la famosa rampa di accesso per i disabili a Villa Migliavacca era già stata finanziata a suo tempo-  e lui ne sa qualcosa visto che all’epoca se ne occupò per il Comune proprio l’attuale esponente dell’opposizione.

Poi, il dibattito prima di arrivare alla scottante questione nella strada misteriosa in Val Biandino, tocca il tema delle nuove scuole medie di cui parleremo in un nuovo articolo a breve su Valsassinanews.

S. T.

.

LEGGI ANCHE:

VAL BIANDINO SENZA CONTROLLO? “CHE GROSSA SORPRESA!”. IN DIFFICOLTÀ AIROLDI NELLE SPIEGAZIONI SULLA NUOVA STRADA




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SUPER GREEN PASS: CHE NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO