Alfabetizzazione motoria: due scuole valsassinesi nel progetto ministeriale



“L’alfabetizzazione motoria nella scuola primaria” cosi si chiama il progetto presentato dal ministro Mariastella Gelmini insieme al Presidente del Coni Giovanni Petrucci e al sottosegretario allo Sport Rocco Crimi nel mese di dicembre. Rivolto agli alunni delle scuole elementari che sono visti come la fascia di età nel periodo d’oro per acquisire una buona capacità motoria.

Gli obiettivi sono due, fondamentalmente: strutturare l’educazione motoria sulla base di precise linee guida scientifiche e prevenire i fenomeni di bullismo stimolando il senso di squadra e il rispetto reciproco.

Le fasi del piano prevedono la realizzazione di un progetto pilota, che partirà dal mese di febbraio e si concluderà al termine dell’anno scolastico, coinvolgendo 1000 plessi scolastici in tutta Italia; successivamente sarà sviluppato il progetto definitivo che dal 2010 al 2013 coinvolgerà gradualmente tutte le scuole, inserendosi nel Piano di Offerta Formativa dei plessi dopo l’approvazione del Consiglio dei Docenti.

Anche in Valsassina il progetto dovrebbe partire nel mese di febbraio: in questi giorni docenti, genitori e autorità scolastiche stanno studiando la proposta per poter far partire il Piano Pilota in due plessi del territorio valsassinese: le primarie di Primaluna e Pasturo.

Secondo le direttive del Ministero, le classe devono avere due sezioni, cosa che in Valsassina accade di rado, visto che ogni paese ha la propria scuola e dunque il numero di bimbi presenti permette la creazione di una sola sezione per plesso; dunque si è pensato di coinvolgere due scuole del territorio con una sezione ciascuna, scegliendo tra queste quelle munite di impianti sportivi propri, cioè: Primaluna e Pasturo dove sono state costruite di recente delle nuove palestre.

Nel lecchese sono 30 i plessi dove partirà la sperimentazione; la popolazione della Valle è circa un quindicesimo di quella della Provincia di Lecco, dunque sicuramente il progetto partirà a febbraio, ma restano da sistemare alcune cose e il tempo non è tanto.

Soprattutto la collaborazione diretta con il Coni provinciale che dovrebbe fornire e formare gli esperti che saranno incaricati di monitorare lo svolgimento dell’iniziativa.

Infatti, il progetto prevede che i docenti siano affiancati da esperti, laureati esclusivamente in Scienze Motorie o all’ISEF. Nella seconda fase, quella che inizierà a settembre, le scuole coinvolte nel Progetto Pilota potranno contare sul contributo di un esperto che lavorerà insieme ai docenti curriculari 2 ore a settimana, per 15 settimane, a partire dal 15 settembre 2010.

Il Progetto Pilota sarà monitorato costantemente da esperti, scelti dal Miur e dal CONI, che verificheranno passo dopo passo le ricadute concrete dell’iniziativa sul benessere degli alunni e l’efficacia didattica del lavoro svolto dagli insegnanti.

Dunque la palla passa al Coni Provinciale che avrà l’occasione finalmente di conoscere di persona la situazione palestre nel territorio valsassinese, dove su sei scuole elementari funzionanti (compresa Ballabio) soltanto due hanno in dotazione una vera palestra. Primaluna, di recente costruzione conta su un impianto piuttosto ampio ma non regolare nelle misure (si può praticare volley a livelli provinciali ma per esempio mancano i canestri e le misure non sono regolari per lo svolgimento del basket), mentre a Pasturo la palestra – per cosi chiamarla – è di dimensioni ridotte, adatta a mala pena per lo svolgimento di attività scolastiche.

Cassina Valsssina
ha una mini palestra alta due metri e cinquanta, larga cinque e lunga undici, mentre Introbio non ha la palestra (le attività motorie si svolgono in una sala dove sono presenti sedie e altro materiale, con un soffitto alto poco più di due metri) mentre Cortenova ha un campo esterno ma la “palestra” presente nell’edificio scolastico è proprio un "buco".

Dunque benvenuta l’attività motoria (anche se a dire la verità, di attività motoria se ne fa eccome nelle scuole della Valle grazie alle iniziative contemplate nel Piano di Formazione, che prevede ogni anno lo svolgimento di corsi di ginnastica artistica e minibasket) e soprattutto benvenute le autorità nazionali e provinciali che vedranno (almeno si spera) la realtà impiantistica nelle scuole della Valle. Si spera dunque che sotto le elezioni regionali, si possa avere qualche vantaggio da parte di chi in tempo di elezioni (almeno cosi è successo nelle ultime provinciali) promette mari e monti per dopo sparire nel nulla.
 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

LA VALSASSINA È BELLA MA...

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO