SCARICA DI MASSI DALL’ANGELONE ”SEMBRAVA UN TERREMOTO”



Verso le 23:30 di ieri la Valsassina nella zona tra Pasturo, Barzio e Introbio è stata scossa da alcuni formidabili boati. Con ogni probabilità si è trattato di una scarica di massi, inizialmente individuata (ma solo "a orecchio") dalle parti dell’Angelone. Allertati i Vigili del Fuoco di Lecco, che si sono recati sul posto insieme al vicesindaco di Introbio Fabio Brini, senza però poter ritrovare tracce di quanto avvenuto – il buio nonostante le fotocellule impediva una ricognizione precisa della situazione.

Un monitoraggio più attendibile è in corso proprio in questi minuti, ad opera della Polizia Locale. Nelle prossime ore si potranno avere notizie più certe, anche se si fa avanti l’ipotesi che il punto interessato sia quello di Praterino. Difficile dunque al momento anche solo individuare il Comune di competenza del probabile smottamento, avvenuto in uno dei canaloni tra Barzio e Introbio.

Il fatto potrebbe essere accaduto in corrispondenza con la zona dell’acquedotto utilizzato dalla Cademartori; non confermata al momentola notizia che lo stabilimento all’imbocco del territorio introbiese sia rimasto senz’acqua. Pare si sia staccata una consistente porzione di roccia dalla parete dello Zucco. Nella zona eventi del genere sono piuttosto frequenti.

 

 

 

 

 





VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

COME FINISCE IL CASO DEL BARECH A BALLABIO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO