AMENITÀ DALLA VALSASSINA E DINTORNI/20 ESTERNAZIONI NOTTURNE DI CICERUACCHIO



Ce n’è un po’ per tutti, come al solito: con la smobilitazione pidiellina dal territorio, con i sindaci dei paesi che non sono riusciti a dar vita ad un  Comune "unico" ma anche con chi ebbe a criticare le accuse al candidato Prefetto Paolino Maddaloni, coinvolto in una brutta storia e oggi condannato. Ecco la fornitura quindicinale di "esternazioni". Poi avrete una bella domenica davanti per riprendervi…

* L’anno scorso, tal Paolino Maddaloni era in predicato di diventare Prefetto di Lecco e la nomina stava andando in porto se non ci fosse stata un’opposizione da parte dei borgomastri PD del lecchese, con in testa Guido Agostoni di Pasturo, perchè inquisito dalla magistratura di Napoli
Garantisti ad oltranza, invece, i politici del PDL che si sprecarono a difesa del personaggio in quota a questo partito (leggi manuale Cencelli).
Il presidente della provincia Daniele Nava (alias “Calumet”, secondo Toro Seduto) denunciò l’abitudine della sinistra di colpevolizzare un indagato che non è sottoposto ad una sentenza definitiva. Gli fece eco il suo capo-partito Mauro Piazza che criticò chi ha l’abitudine (un tantino criminale) di dividere i buoni dai cattivi. 
In questi giorni, trascorsi una decina di mesi, il tribunale ha emesso la sentenza di condanna del Maddaloni a due anni, con l’aggiunta dell’interdizione dai pubblici uffici.
Silenzio tombale da “Calumet” e da Piazza.

* I borgomastri di Cortenova, Parlasco e Taceno (tutti e tre targati PDL) non sono riusciti a convincere la Regione della loro agognata volontà di fondersi in un unico Comune.
La richiesta, formulata con abbondanza di retorica e solennemente spesa sul piano mediatico, è stata respinta per la banalissima ragione che, messi assieme, non arrivano alla soglia dei 3 mila residenti, come prescrive la legge. 
Se è vero che lo sapevano, e per questo chiedevano una deroga (l’Italia democristiana è sempre la stessa: fai una legge poi ti ingegni per aggirarla) è altrettanto vero che la risposta non poteva che essere quella, in particolare una volta preso atto che la regione è sbarellata e non c’è più il Celeste col quale ciurlare.
Non era forse più serio estendere questa proposta anche ai borgomastri di Primaluna, Introbio e Pasturo coi quali esiste (Taceno a parte) un vincolo nell’Unione dei Comuni di Centro Valle?  La ragione vera è che i borgomastri di questi paesi non sono affatto allineati col grande capo di Arcore. Vade retro Satana.
Nella cosiddetta prima Repubblica i politici, non importa di quale colore, erano molto più, diciamo eufemisticamente, professionali.

* Una grande smobilitazione riguarda ciò che resta della milizia di Cetto La Qualunque in Valsassina e a Lecco. Tra volti impresentabili per via di varie inchieste giudiziarie e lotte intestine per accaparrarsi un migliore posizionamento, è in grossa difficoltà a presentare le liste. Le decisioni finali sono frutto di un compromesso tra Mariastella Gelmini al secolo “Neutrini”, il sempre più sbarellato Celeste e Mario Mantovani al secolo “Taja e medega”.
L’ex assessore provinciale Dadati, approdato al coordinamento nazionale della lista di Artom, comunica che il suo movimento si presenterà solo in un collegio di Roma. Resta da vedere con troverà un accordo. Sulla carta conta poco più del due di picche.
Dopo aver appoggiato dietro le quinte diversi esponenti del centrodestra, il presidente regionale degli ambulanti, Beri da Cortabbio, ritorna in politica infilandosi nella lista alla Camera del giornalista Giannino, formazione presa poco in considerazione dalle congreghe di Monti e del Berlusca. Con chi si apparenterà? Ai posteri l’ardua sentenza. 

 

————————————————————————————————-

AMENITÀ DALLA VALSASSINA E DINTORNI<br>ESTERNAZIONI NOTTURNE DI CICERUACCHIOAngelo Brunetti detto Ciceruacchio (Roma, settembre 1800 – Porto Tolle, 10 agosto 1849) fu un oste e un patriota italiano, che combatté per la seconda Repubblica romana, alla cui caduta fuggì con Giuseppe Garibaldi per raggiungere Venezia. Il soprannome ciceruacchio, datogli da bambino, è la corruzione dell’originale romanesco ciruacchiotto (grassottello).

[da Wikipedia.it]

 

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio: 2013
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031