PASTURO, OBIETTIVO STRADE PER I MONTI PIÙ PULITE E SICURE



Perché andare sui monti di Pasturo non sia un percorso ad ostacoli. Potrebbe essere sintetizzato con questa espressione il contenuto dell’ordinanza sindacale numero 17 firmata dal primo cittadino del comune ai piedi della Grigna. Nel mirino di Guido Agostoni la presenza di diversi alberi di alto fusto e siepi che "possono costituire un reale problema per la viabilità veicolare e pedonale per l’incolumità pubblica". A risultare compromessa la visibilità della segnaletica e il normale transito lungo le direttrici, in caso di intemperie inoltre la situazione andrebbe peggiorando a causa di rami e vegetazione che invadono la sede stradale.

L’ordinanza punta quindi a migliorare la percorribilità delle strade  Pasturo – Pialeral, Baiedo – Nava, Balisio – Grassi Lunghi Pasturo (Via Casere) – Tevena. I monti di Pasturo nel periodo estivo sono infatti una gradita meta per passeggiate ed escursione ed anche gli abitanti del paese trascorrono diverso tempo nelle baite, e quindi l’ordinanza assume un’importante valenza.

Per chi sgarra multa da 25 a 500 euro, in aggiunta alla sanzione amministrativa accessoria per il ripristino in sicurezza dei luoghi.

 
 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CHE SI DICE DEI VALSASSINESI FUORI DALLA VALLE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO