GIIR/DIETRO LE QUINTE: ”UNA SENSAZIONE CHE NON SI PUÒ DESCRIVERE A PAROLE”



Quando domani mattina alle 7.30 verrà dato il via all’edizione 2013 del Giir di Mont e gli atleti inizieranno a correre tra gli alpeggi premanesi, tutto sarà perfetto come al solito. Palco montato, cronometro funzionante, pettorali distribuiti, transenne al loro posto. Ma come ben si sa, ogni spettacolo che si rispetti ha un dietro le quinte imponente. Proprio di questo  vogliamo parlare, perché dal pomeriggio di sabato decine di persone sono al lavoro sotto un sole cocente in tutti i posti dove lo spettacolo-Giir di Mont andrà in scena. 

In giro si vendono moltissime persone, tutte indaffarate a preparare ogni cosa, dai cartelli e cartelloni ai gazebo, c’è chi monta il palco, chi gonfia lo start ma c’è anche chi non aiuta e si ferma a guardare, a fare le foto.
 
Intanto, molti premanesi sono già partiti pergli alpeggi, nelle diverse baite e cascine dove aspetteranno entusiasti il passaggio del Giir. Altri, quelli rimasti in paese, andranno in zona partenza per il via e torneranno per l’arrivo a fare il tifo per tutti gli 800 atleti in gara. 
 
Si può dire che si tratti del momento, dal punto di vista sportivo, più atteso per i premanesi che si mobilitano in massa per dare il loro contributo all’iniziativa. 
Abbiamo chiesto ad una premanese cosa prova con l’arrivo del Giir e ci ha detto: "C’è un’atmosfera bellissima che non si riesce a descrivere con le parole"
 
IL DIETRO LE QUINTE DEL GIIR (FOTO DI RENATA e MOIRA) 
 
 
 
 
 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

'VECCHIA' LECCO-BALLABIO, NUOVI LAVORI STRADALI

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO