PASQUINI ”NEL MEZZO DEL CAMMIN DI SUA VITA”. INTERVISTA (QUASI) DIABOLICA



Caro Antonio Pasquini, a 35 anni Dante Alighieri poneva il famoso "mezzo del cammin". Ora l’aspettativa di vita s’è allungata non poco, ma già che lei ha compiuto giusto in questi giorni quell’età "mediana", ne approfittiamo per qualche domanda – poco Divina. Lei, in cambio, non faccia la Commedia….

A quest’età uno comincia a guardarsi un po’ indietro. Sorge spontaneo il quesito: nel mezzo del cammin di SUA vita, rifarebbe tutto quello che ha fatto fino ad oggi?
Solo uno sprovveduto o uno sciocco risponderebbe di sì, l’importante è imparare dai propri errori e cercare di non commetterne piu’ o commetterne meno.

Qualcuno la accusa di aver commesso dei peccati (in politica). Lei in che girone infernale si piazzerebbe? (E non si metta in Paradiso, al massimo le concediamo un po’ di Purgatorio…)
Nonostante Paolo VI dicesse che la politica è la prima forma di carità verso il prossimo, ed è una frase che che ha segnato il mio percorso politico, devo ammmettere che i meccanismi della politica difficilmente portano al Paradiso, credo che nemmeno De Gasperi vi potrebbe ambire.Per quanto mi riguarda non spetta a me giudicarmi ma sono certo che finirei nel girone degli eretici, non ho mai amato l’ortodossia che vige nei partiti, e ho sempre preferito ragionare con la mia testa, anche disposto a pagare a caro prezzo le scelte fatte.

Anche la sua e-mail ha a che fare con Virgilio… A chi sostiene che lei, di guide "spirituali" ma soprattutto partitiche ne ha cambiate fin troppe, cosa risponde?
PDL, ANTONIO PASQUINI VICE DI PIAZZA<BR>ECCO I VALSASSINESI NEL DIRETTIVOChe, scusate il francesismo, è una stronzata e anzi da vent’ anni sono rimasto fedele alla destra sociale, ho aderito a quel filone di pensiero perchè credo fortemente in determinati valori di destra, ma che devono essere coniugati con l’attenzione al sociale alle classi piu’ deboli e ai non rappresentati. Posso capire l’eco di toni "politici scandalistici" che attaccano le banderuole, ma nel mio caso non è così, e la Fedeltà è un valore, ma forse sono cose troppo grandi per chi non le ha nel cuore.
Mi sono iscritto al MSI quando non avevo ancora 14 anni nel giugno del 1992, con la svolta di Fiuggi l’MSI si è trasformato in AN e poi nel PDL. Analogalmente come il PCI è diventato DS e poi PD. Chi parla di cambiamenti di  partito è uno sprovveduto perchè significa che non ha capito molto dell’evoluzione dei partiti negli ultimi venti anni. Inoltre  sono sempre rimasto fedele alla stessa corrente nel partito anche, ribadisco, pagando a caro prezzo la coerenza delle mie scelte e quando ha avuto segnali per cui l’amministrazione  non si muovesse nella giusta direzione e fosse incapace di dare vere risposte ai cittadini  ho avuto il coraggio di rinunciare a incarichi ben renumerati. Non si fa politica per occupare una sedia ma perchè si crede in qualcosa.
Capisco che a qualcuno possa dare fastidio,  e che quindi cerchi di  screditarmi, ma la mia storia politica è li da vedere come quella di tante persone che da anni mi seguono  che hanno sempre anteposto l’ interesse generale a quello particolare.  
Se non fosse così diffcilmente un valsassinese siederebbe nel consiglio comunale di Lecco per ben tre volte di fila, i lecchesi sono gente concreta e  non li prendi di certo in giro .


Foto: PASQUINI ''NEL MEZZO DEL CAMMINDI SUA VITA''. INTERVISTA (QUASI) DIABOLICAhttp://www.valsassinanews.com/index.php?page=articolo&id=13948Sempre a proposito di chi guida e chi segue, si sente più Caronte (traghetta lei) o più uno sperduto vate condotto negl’inferi della politica?
Ultimamente mi sento un po’ naufrago, ma come tutti i 30enni-40enni italiani, questo Paese deve ritrovare la speranza di credere in un futuro migliore e non dimentichiamoci che mentre la politica si divide fra gli ultras di berlusconi e gli antibelrusconiani 50.000 giovani lasciano questo paese ogni anno.
O abbiamo il coraggio di cambiare il Paese o saremo costretti a cambiare Paese.

Sembriamo vivere, oggi come oggi, un po’ in un limbo. Come e quando se ne uscirà, a suo avviso? Non è che quando usciremo "a riveder le stelle" ci troveremo tra Forza Italia e gli orfani della vecchia DC e del PCI?
Francamente mi auguro  di no, e credo che lo schematismo berlusconiani-anti berlusconiani abbia fatto male al paese. Sono convinto si debba superare questa fase ed aprirne una nuova. Ad esempio: non è possibile che ogni  ministro dell’ economia da tre anni a questa parte vada a prendere ordini dalla BCE ,ecco credo che quando  riusciremo a vedere le stelle dovremo ragionare su questo

Infine un giochino a tema: scelga lei le destinazioni per questi personaggi che in qualche modo hanno avuto a che fare con la sua prima metà della vita (Paradiso, Purgatorio o Inferno?):
G. FINI
D. NAVA
M.V. BRAMBILLA
B. COLOMBO
V. BRIVIO
I. LA RUSSA

Come dicevo prima, la via della politica raramente  non porta al paradiso….per il resto metterei Fini all’inferno perchè ha distrutto il sogno, l’impegno di una vita di centinaia di migliaia di persone, ha buttato alle ortiche un patrimonio immenso di passione e valori. Per quanto riguarda gli altri molti sono ancora in attività quindi possono passare dall’inferno al purgatorio, e per farlo qualcuno continui a fare politica altri magari smettano proprio…

—————————————————————–

PS
Questa frase riportata sul suo profilo Facebook è troppo bella; dica la verità, Pasquini: non è sua…
"Ogni mattina in Italia,quando il sole sorge,una parita Iva si alza e sa che dovra’correre piu’ in fretta dell Inps,della agenzia delle entrate,di equitalia…..non importa quanto guadagni ma incomincia a correre!!!!"
Non so se qualcuno l’aveva già scritta ma mi è venuta di getto, vale la pena raccontarla:  tre giorni  fa verso le  otto   stavo bevendo il caffè  al bar e subito squilla il cellulare….porca miseria il commercialista, rispondo e mi ricorda che mi ha addebitato l’iva  e il 20 del mese mi addebita l’inps …in quel momento mi sono detto sarà meglio che anche oggi incominci a correre….
Ha avuto un ottimo ‘ share’ perchè credo rappresenti la condizione di milioni di persone che hanno la partita iva e che ogni mattina si svegliano e macinano ore e ore di lavoro e vedono sfumato il frutto del loro sacrificio in mille balzelli in una pressione fiscale insopportabile, un mercato del lavoro che deve essere completamente riformato, dove ormai i sindacati sono diventati autoreferenziali  mentre la maggior parte delle persone è priva di qualsiasi tutela e appunto ogni mattina deve correre e sperare di non cadere.

 

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO