MINICENTRALI: LA MOBILITAZIONE DEI CITTADINI ENTRA NEI PALAZZI DELLA POLITICA



Sono sorti Comitati per la salvaguardia dei torrenti e da noi quelli di Premana e di Pagnona hanno trovato un’alleanza operativa con Legambiente per analizzare il fenomeno, informare e coordinare la mobilitazione dal basso dei Cittadini coinvolgendo i sindaci, la Comunità Montana della Valsassina, Val Varrone e Riviera, il Consiglio Provinciale di Lecco, la Regione Lombardia e da ultimo il Parlamento.

Si è partiti da una mozione firmata da centinaia di cittadini, con un’assemblea della popolazione a Casargo il 16 dicembre /2013, seguita da due successive a Barzio (6/2 e 21/2/2014)  presso la sede della C.M.Valsassina, Val Varrone, Val d’Esino e Riviera dei sindaci dei Comuni montani della provincia di Lecco convocati congiuntamente dai due Comitati di Premana, Pagnona, Legambiente e Presidente della citata Comunità Montana, si è giunti ad un testo condiviso e sottoscritto dai sindaci di 28 Comuni: Abbadia Lariana, Barzio, Calolzio, Casargo, Cassina V.,Colico, Crandola V., Cremeno, Dervio, Dorio, Introbio, Introzzo, Lecco, Lierna, Margno, Moggio, Morterone, Pagnona, Parlasco, Pasturo, Perledo, Premana, Primaluna, Sueglio, Taceno,Tremenico, Vercurago, Vestreno.

Il 17 marzo 2014 il Consiglio Provinciale di Lecco ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che recepiva le istanze di base e si impegnava a trasmetterlo per i richiesti interventi legislativi di modifica, miglioramento e di tutela del Territorio alla Regione Lombardia e al Parlamento. L’occasione propizia per coinvolgere la Regione Lombardia si è presentata subito il 19 marzo quando la visita a Lecco dell’Assessore Regionale all’Ambiente Claudia Terzi ha permesso all’assessore all’Ambiente della Provincia di Lecco Carlo Signorelli di consegnare direttamente l’OdG sopracitato, chiedendone una immediata applicazione attraverso una moratoria che tenga "congelate" le pratiche in corso riguardanti in modo particolare la Val Varrone, già duramente interessata da tali interventi.

Nel frattempo Legambiente ha presentato una osservazione alla variante del PTCP della provincia di Lecco per chiedere l’elaborazione e introduzione del Piano di Bilancio idrico, come ha fatto la Provincia di Sondrio.

Da ultimo l’on.Veronica Tentori del PD ha presentato al Ministro dell’Ambiente una interrogazione per chiedere l’applicazione di quanto contenuto nell’OdG  approvato all’unanimità dal Consiglio provinciale di Lecco. 

Legambiente esprime "soddisfazione perché si è sviluppata un’azione in precedenza trascurata: la costruzione di un rapporto tra i cittadini, i comitati, le associazioni, le amministrazioni, i politici, per dar vita ad una mobilitazione comune che contrasti l’assalto speculativo. La spinta è venuta dal basso ed ha sviluppato energie ed unità necessarie anche per trovare alleanze con chi subisce la pressione di queste eccessive e dirompenti richieste di captazione, per un fronte comune che faccia pressione sui legislatori e sui tecnici incaricati di esaminare le pratiche".
I Comitati "si augurano che gli Enti coinvolti mantengano le promesse traducendo in atti amministrativi e legislativi le parole scritte e pronunciate, a cominciare dalla imminente Conferenza dei Servizi in Provincia che si esprimerà su uno dei progetti nella Val Marcia".

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2014
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930