INTROBIO E LA CENTRALE SUL TROGGIA: LE OSSERVAZIONI E I CANDIDATI



Villa Migliavacca è intervenuta per tempo, "al pelo" ovvero entro i termini previsti dopo la pubblicazione sul Bollettino della Regione della "famosa" autorizzazione. Le controdeduzioni in materia sono riportate in questo file; ma nel frattempo il tema della centrale e della possibile sparizione della cascata all’ingresso della Bocca di Biandino è entrato pesantemente nel dibattito pre elettorale. Ecco allora gli interventi di Fabio Brini (Capolista di "Aria nuova" e vicesindaco uscente e di Riccardo Acquistapace (assessore all’Ambiente e candidato consigliere di "Noi con voi per Introbio").

Abbiamo richiesto un commento anche alla lista "Val Biandino", che ha risposto dichiarando come la propria posizione verrà illustrata venerdì sera nel corso della presentazione della squadra elettorale di Adriano Airoldi.

 

FABIO BRINI – Vicesindaco di Introbio, capolista di "Aria Nuova"

"Partiamo dal presupposto che noi non siamo ‘filosoficamente’ contrari alle centrali idroelettriche, come principio. Bisogna però ricordare che il nostro territorio comunale è interamente assoggettato a un vincolo paesaggistico di natura ambientale, e lo sono in particolare le cascate della Bocca di Biandino. Quella zona ricade all’interno del “Geosito” regolamentato a livello regionale. Ma al di là delle leggi e delle normative è chiaro che ci sta a cuore l’ambiente e il mantenimento del paesaggio e dell’equilibrio naturale.

Insomma, interventi se ne possono fare ma devono essere compatibili con l’ambiente, molto delicato nel caso specifico, della montagna di Introbio. Saremo estremamente vigili affinché quell’equilibrio e la salvaguardia del nostro territorio vengano garantiti sempre, così come è stato in precedenza durante l’amministrazione della giunta uscente – che infatti ha promosso un ricorso anche importante attraverso l’avvocato Brambilla al Tribunale delle Acque di Roma e che in questi giorni si è espressa nuovamente con l’invio alla Provincia delle nostre controdeduzioni rispetto all’autorizzazione concessa a "Energia Valsassinese".

Questo è il nostro intendimento e queste sono state le nostre azioni in materia, molto chiare e determinate".

RICCARDO ACQUISTAPACE – Assessore all’Ambiente, candidato nella lista "Noi con voi per Introbio"

http://www.comune.introbio.lc.it/resources/pagina/N10779d52775d6b461d5/N10779d52775d6b461d5/untitled.bmpLe osservazioni al progetto di Energia Valsassinese sono state stese a 4 mani dall’Amministrazione  comunale con l’ufficio tecnico del Comune di Introbio, il segretario Dott. Bongini Andrea e l’Avv. Paola Brambilla di Bergamo, i quali ringrazio per l’infinita pazienza e collaborazione e con la quale sono 3 anni che promuoviamo e sosteniamo la difesa del territorio e del nostro patrimonio ambientale sin dal lontano 2011, giorno in cui mi è stato affidato l’assessorato acqua e ambiente di Introbio; sono stati tre anni di incontri in Provincia, in Regione, con la società Energia Valsassinese stessa, 3 anni ricchi di intese, di battibecchi su opere e intenti, di lettere e ricorsi, lontani lontani fino persino a Roma , abbiamo ottenuto per “il rotto della cuffia” l’accettazione del nostro ricorso presso il Tribunale Superiore delle Acque pubbliche che a dicembre sentenzierà se tutto questo nostro correre non è stato poi così sbagliato; siamo stati tra i primi a collaborare ed a firmare la moratoria presso la Comunità Montana Valsassina sulle centrali idroelettriche, ricordando che si, si possono sempre trovare intese favorevoli e molto vantaggiose con chi costruisce centrali e produce energia, ma che sul nostro torrente Troggia vi son ormai presenti da molti anni più opere di presa che trote da pescare …

Consapevole che purtroppo la concessione idroelettrica rilasciata senza troppi scrupoli ed attenzioni dalla Provincia di Lecco, sia per il Geosito Bocca di Biandino, sia per la reale morfologia e bellezza del luogo, è un macigno enorme sul nostro cammino, continuiamo a testa per l’obbiettivo che ci siamo prefissati, spinti dal fatto che le sfide a volte, se non sono impossibili, non si ha nemmeno la soddisfazione di averle combattute auspicando in primis a noi stessi, o chi un futuro ci sostituirà, di mantenere sempre in prima linea la salvaguardia e l’attenzione verso il nostro territorio. Grazie, acqua in bocca ed andiamo avanti.


 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO