LA LECTIO DI DON GRAZIANO: FESTA DEL BATTESIMO DI GESU’



Quando sentiamo parlare di battesimo, subito noi pensiamo a bambini piccoli con papà e mamma, padrino e madrina. A noi viene istintivo pensare al battesimo come una cerimonia caratteristica dei primi giorni o al massimo dei primi mesi di vita, fatta apposta per quella circostanza: per celebrare l’evento della nascita, per accogliere ufficialmente il neonato nella rete dei rapporti famigliari e sociali, e, perché no? per metterlo sotto la protezione di Dio. Gesù non fu battezzato da bambino: allora non si usava ancora. Gesù andò a farsi battezzare da Giovanni il Battista, quando aveva circa 30 anni. Parecchia gente andava allora ad ascoltare questo uomo un po’ strano (aveva l’aria di un profeta dei tempi antichi), il quale predicava lungo le rive del fiume Giordano invitando tutti a “convertirsi” per essere pronti ad accogliere “uomo che doveva venire dopo di lui” (così diceva) per instaurare il Regno di Dio sulla terra.

Era stato proprio Giovanni ad “inventare”, in un certo senso, quel segno di conversione e purificazione che era il battesimo nel fiume Giordano. Per questo lo avevano soprannominato “il Battista”, il battezzatore. Egli diceva che sarebbe stato molto più importante un altro battesimo, un battesimo “in Spirito Santo e fuoco” che avrebbe realizzato colui che doveva venire.

Nessuno sapeva chi fosse questo misterioso personaggio annunciato dal Battista. Nessuno conosceva ancora Gesù, al di fuori della sua famiglia e della gente del suo paese. Quando Gesù venne a farsi battezzare da Giovanni, successe qualcosa che fece pensare proprio a lui come quel misterioso personaggio che gli Ebrei chiamavano “il Messia” o “il Cristo”.

La festa del Battesimo di Gesùper un verso riprende e riassume il messaggio e i temi dell’ Avvento, del Natale, dell’ Epifania.

Peraltro verso, già invita a considerare l’intera vicenda di Gesù e ad interrogarci sulla sua identità, sul significato del suo insegnamento, sul senso della sua morte in croce, sul messaggio della sua risurrezione… per riscoprire il significato vivo del nostro battesimo. Quel battesimo che ci è stato dato da bambini, affinché tutta la nostra vita da adulti si svolga nel segno della Fede in Cristo Signore.

Don Graziano vicario parrocchiale




STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COME RIEMPI LE GIORNATE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio: 2015
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031