“VIENI IN SIRIA A COMBATTERE!” CONTATTATO DA UN SOLDATO DELL’ISIS, L’IMAM ORA A LECCO LO DENUNCIA



LECCO – “Vieni in Siria a combattere o ti ammazzo. Convertiti e vieni a combattere”. Anche con queste minacce Monsef El Mkhayar, 21enne foreign fighter che si troverebbe nello Stato islamico, convinceva i suoi contatti musulmani a combattere per la causa dell’isis. A smascherarlo e portare all’attenzione della polizia le sue azioni sono state però le denunce da altri fedeli di Allah, tra cui l’imam di Chiuso Usama El Santawy.

> CONTINUA A LEGGERE su
link-lecconews

 

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COPRIFUOCO CONTRO IL COVID: SEI D'ACCORDO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO