CHE VITTORIA PER GLI AMANTI DELLA CASCATA DI INTROBIO: IL TRIBUNALE DELLE ACQUE BOCCIA IL RICORSO DI ‘ENERGIA VALSASSINESE’



ROMA – La sentenza, di pochi giorni fa, è la n.47/17 del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche di Roma ed è firmata dal giudice Adolfo Metro (Consigliere di Stato). In sostanza, viene respinto il ricorso avanzato dalla società Energia Valsassinese Srl, con sede a Mandello ma soci in Lussemburgo, ricorso avverso la Provincia di Lecco che si era opposta nel settembre 2014 al progetto dell’azienda che chiedeva l’esproprio dell’area interessata alla captazione e la dichiarazione di pubblica utilità e urgenza per l’impianto idroelettrico destinato a succhiare acqua dal torrente Troggia tra la Bocca di Biandino e Acquatorcia, in particolare nella zona della stupenda cascata introbiese.

Al “no” di Villa Locatelli, Energia Valsassinese aveva risposto con il ricorso ora respinto dal Tribunale delle Acque – sentenza che condanna oltretutto la Srl al pagamento delle spese, fissato in quattromila euro.

La battaglia per la cascata si era combattuta già prima, in sede introbiese, quando il Comune (allora a guida Rupani) si era opposto al progetto con l’asse Riccardo Acquistapace-Alvaro Ferrari, allora rispettivamente assessore all’Ambiente e autorità competente in materia ambientale.

Sotto, il diniego (datato 2014) della Provincia all’autorizzazione unica richiesta da Energia Valsassinese.




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CHE SI DICE DEI VALSASSINESI FUORI DALLA VALLE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO