DOMINIK PARIS, IL FENOMENO DI MERANO PUNTA ALLA QUARTA VITTORIA SULLA STREIF



KITZBUHEL – Trentenne di Merano, facente parte dell’Arma dei Carabinieri, un argento Mondiale e la bellezza di undici vittorie in Coppa del Mondo, di cui tre a Kitzbuhel, proprio dove si disputerà in Austria la prossima tappa di discesa libera. Questo ragazzone dal cognome apparentemente francese è tutto italiano, orgoglio nazionale e massimo esponente attuale della discesa libera, specialità dove sin dalla prossima corsa sarà uno dei favoriti per la vittoria finale.

L’obiettivo, oltre che quello di vincere, è riuscire ad avvicinarsi al leader del campionato del mondo, distante 120 punti e soprattutto arrivare in ottime condizioni ai prossimi Mondiali di Are. Per Dominik il momento di forma fisico e mentale non potrebbe essere migliore, ha già trionfato recentemente nella tappa di Bormio e proprio per questo ha tutti i riflettori puntati addosso in occasione dell’imminente discesa in Austria.

La tappa di Kitzbuhel rappresenta uno dei luoghi sacri dello sci, come il Mortirolo per il Giro d’Italia o Monza per la F1: qui si sono scritte pagine di storia importanti della disciplina e ad alcune di queste è proprio legato il nome di Paris, capace di trionfare qui nel 2013, 2015 e 2017: seguendo la cadenza alternata, questo potrebbe essere l’anno del poker da parte del nostro atleta.

Una corsa piena di insidie e tratti pericolosissimi, come ad esempio nella parte alta ed in particolar modo il tratto della Steilhang, una doppia curva in contropendenza che porta lo sciatore ad un passo delle reti di protezione. La Streif è una pista che sembra scritta su misura per lo sciatore italiano, le cui caratteristiche tecniche ben si adattano all’intero percorso.

Secondo bwin Paris è il secondo miglior candidato per la vittoria in Austria, davanti a lui solamente lo svizzero Feuz quotato a 3.25 e l’idolo di casa austriaco Kriechmayr dato cinque volte la posta, esattamente come Dominik. La discesa avrà luogo sabato 26 gennaio a partire dalle 11, ore italiane.

L’obiettivo è quello anche di migliorare il miglior piazzamento in carriera nella Coppa del Mondo, ovvero il sesto posto conseguito nell’edizione del 2016 quando ottenne due successi in totale: lo stesso numero di vittorie Paris lo ha già eguagliato a fine anno, a Bormio fra Super G e discesa libera. Le possibilità di migliorare il best ranking e aumentare il numero di vittorie è piuttosto alto, a partire da Kitzbuhel.

Quello che Paris è riuscito a fare a Bormio a fine 2018 rappresenta un vero e proprio unicum nella storia dello sci azzurro: è infatti il solo atleta italiano capace di vincere in due specialità diverse sullo Stelvio, all’interno della stessa stagione. Lui che prometteva benissimo anche da giovane, a livello di Mondiali Juniores, quando portò a casa ben tre medaglie, di cui due d’argento e una di bronzo.

Ora, a partire da sabato, la grande chance di avvicinare la vetta del Campionato del Mondo e realizzare il record di vittorie stagionali nell’evento più importante dello sci mondiale.




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IL PONTICELLO "FANTASMA" ALLA BOCCA DI BIANDINO

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio: 2019
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031