41 GIORNI DI CHIUSURA ALLA RSA DI BARZIO. “OGNI GESTO È IMPORTANTE”



Quarantun giorni dopo la “chiusura” della Casa di riposo di Barzio agli esterni… stiamo e stanno tutti bene.

È un vivere giorno per giorno, una scommessa, una lotta, una voglia di donare (comunque) serenità.

Giorno dopo giorno teniamo “alta la guardia”, condividiamo protocolli e procedure con il personale ma ribadiamo anche la necessità che il clima sia sereno, che non si appesantiscano ospiti (e colleghi) con tristi racconti ascoltati o vissuti. Non significa fingere, ma creare una zona “neutra” in cui poter stare (e far stare) sereni.

Ringrazio gli operatori, preziosi più che mai. Tutti.

Qualche giorno fa abbiamo colorato e firmato tre divise: tutti gli operatori sono stati orgogliosi di partecipare all’iniziativa, sapendo che quelle divise sarebbero state appese fuori dalla struttura per dare un’immagina di unione, colore e determinazione, parole che in questo periodo è bello sentire “respirare” tra i corridoi.

Non è sempre semplice tenere insieme i pezzi, e non sappiamo cosa accadrà, ma posso dire con orgoglio che abbiamo superato il quarantunesimo giorno e stiamo bene. Un altro giorno è andato e domani ricominceremo a lottare, ognuno con i propri momenti di debolezza (che vengono accolti e condivisi per creare una rete) ma insieme.

Restiamo sempre a disposizione per far mettere in contatto i parenti con gli ospiti ogni volta che lo desiderino o per far avere informazioni cliniche dagli infermieri. Possono altresì inviare pensieri, disegni e dediche che condividiamo con gli ospiti. I parenti rispondono con fiducia e apprezzamenti che vengono condivisi con il personale.

La porta di entrata della Rsa di Barzio è sempre più piena di dediche e rassicurazioni non solo dei parenti ma di persone del paese e amici che ci sostengono da lontano.

Un ringraziamento anche al postino, che ogni giorno sul giornale che lascia fuori dalla porta scrive una dedica e un saluto: ogni gesto è importante e significativo.

Non sappiamo se andrà tutto sempre bene, e non è sempre facile essere forti e positivi: non voglio fare del buonismo ma in una situazione così critica non posso che essere orgogliosa del personale, innamorata del mio lavoro e certa che qualunque cosa accadrà, remeremo insieme.


Veronica Bonicalzi

direttrice della Rsa casa Sant’Antonio di Barzio

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SAGRA DELLE SAGRE 2020,
SI DEVE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2020
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930