ASSURDO TRA MORNICO E NARRO, SETTE CAPRETTE IN UNA FORRA: GETTATE?



VENDROGNO – Il punto dove è avvenuto l’episodio sul quale sono in corso indagini è la Valle dei Cani, tra la Muggiasca e la frazione di Narro (Casargo). Qui, in una forra profonda una trentina di metri sono state rinvenute le carcasse di sette caprette, presumibilmente gettate nel dirupo.

Un gesto apparentemente senza senso, anche se sembra chiaro che difficilmente i poveri ovini possano essere precipitati “da soli”.

Per questo, dopo il recupero curato dai Vigili del Fuoco del distaccamento volontario di Bellano, ora si indaga sulla causa delle morti e sul proprietario delle giovani capre morte qualche giorno fa. Il fatto dovrebbe risalire a venerdì mattina, segnalato ai Carabinieri Forestali ai quali sono stati consegnati i capi per i necessari accertamenti; voci parlano però di esemplari privi della bollinatura che identifica le capre.

Dopo la rimozione degli animali morti, nella stessa forra sono stati buttati altri resti, in particolare una pelle di capra o pecora squartata (immagine in copertina).




E tra Vendrogno e Casargo è scattata la “caccia” al possibile responsabile di questo gesto assurdo. Non manca chi addita uno specifico allevatore, ma sarà bene attendere l’esito delle perizie prima di azzardare accuse senza fondamenti precisi. Tra le ipotesi al vaglio, la scelta di sopprimere delle caprette forse malate – oppure l’intenzione di disfarsi di capi che un imprenditore agricolo non sarebbe più stato in grado di “mantenere”.

Entrambi scenari inquietanti, e non è escluso che le ragioni (se pure si possano definire tali) siano altre.

RedAlV




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CENTRI VACCINALI: MEGLIO "MASSIVI" O "VICINI"?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO