PREMANA/INCOMPATIBILITÀ FAZZINI, MAGGIORANZA COSTRETTA AL DIETRO FRONT. IN CONSIGLIO ANCHE FRANA, BUROCRAZIA E AVVOCATI



PREMANA – Fabrizio Fazzini resta al suo posto di consigliere comunale di minoranza: non c’è alcuna incompatibilità da far valere. Lo ha comunicato il segretario comunale in apertura di consiglio.

La vicenda era nata da una delibera impugnata davanti al Tar dall’azienda Frabirp che è (in parte) di Fazzini. La mossa non era piaciuta alla maggioranza al punto di aver impostato una delibera per estromettere dal consiglio comunale il rappresentante dell’opposizione. Si è, quindi, arrivati al contenzioso, che ovviamente ha comportato anche spese legali per gli avvocati.  La qualcosa è stata stigmatizzata dalla minoranza, lamentando come eccessivi i fronti di conflitto aperti dall’amministrazione.

In ogni caso a sollevare il problema davanti al tribunale amministrativo non è stato il consigliere in questione, ma l’impresa che è un soggetto giuridico diverso. Per questo motivo non vi è alcuna incompatibilità.

Sempre in materia di spese extra bilancio si è votato l’investimento per la messa in sicurezza della parete montana frana nel 2019 alle spalle del paese. Lavori costati 130mila euro, coperti da uno stanziamento di Regione Lombardia. Ora la zona che incombe anche sul museo premanese è stata bonificata, la barriera completamente rinnovata e posate nuove reti paramassi. Per questo l’assessore Ferdinando Berera ha proposto di ritirare quanto prima i provvedimenti restrittivi ancora in vigore sull’area.

Sui verbali delle precedenti sedute del consiglio comunale, da votare nelle sedute successive, il gruppo di  Di Nuovo Premana ha ribadito di non riceverli in tempo poter suggerire eventuali rettifiche o integrazioni. Dalla risposta del segretario comunale Andrea Bongini si è capito che la consegna all’ultimo è una abitudine. Il segretario infatti si è difeso opponendo che comunque vengono rispettati i tempi di legge, come aveva già avuto modo di dire anche in altre occasioni. Cavilli, insomma, che piacciono molto alla burocrazia. Ma che possono mettere in difficoltà, tant’è che la minoranza per bocca di Pietro Caverio ha annunciato la propria astensione anche nelle prossime votazioni fino a quando la situazione rimarrà tale.

Sul contenzioso con Energia Futuro srl dopo il rigetto da parte della Provincia di Lecco all’autorizzazione unica alla famosa mini centrale della val Fraina, sono stati votati 33mila euro per le spese legali necessari al Comune per difendersi dal ricorso della società elettrica.

Infine si è parlato anche degli elicotteri impegnati nei lavori di risistemazione in paese. Alcuni cittadini se ne sono lamentati, ritenendo il sorvolo eccessivo. Risponde la sindaca Elide Codega ricordando le peculiarità del territorio premanese, in alcuni punti impervio e/o montano, come a Teglio in cui l’elicottero, ha detto il sindaco, è stato determinante per realizzare il ripristino.

RedPol

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

"DISFIDA DELLE ANTENNE": SECONDO TE CHI HA RAGIONE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2021
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930