RIFIUTI, IL COMUNE SCRIVE AI RESIDENTI A CASARGO: “CAMBIARE PICCOLE ABITUDINI PUÒ FARE LA DIFFERENZA”



CASARGO – L’amministrazione comunale guidata da Antonio Pasquini ha scritto una lettera ai propri concittadini con una “mini ramanzina” sulla raccolta dei rifiuti. Confusione viene rilevata soprattutto nel sacco viola dell’indifferenziato.

Eccone il contenuto integrale:

Cari concittadine e concittadini,
ci rivolgiamo a Voi, rubando qualche istante del Vostro tempo per portarvi all’attenzione un argomento molto importante e che probabilmente già immaginate: si tratta della raccolta dei rifiuti solidi urbani in paese.

Ci sono note le problematiche, è un tema a noi caro come del resto a molti di Voi.

Casargo, assieme agli altri 84 Comuni della Provincia di Lecco, in tema di raccolta e gestione dei rifiuti solidi urbani, fa capo alla società interprovinciale Silea. La stessa società stila annualmente una classifica circa la qualità della raccolta differenziata operata dei comuni di tutta la provincia e, in questa graduatoria, Il nostro paese, ormai da anni, occupa uno tra gli ultimi posti.

Un risultato sicuramente poco lusinghiero che dovrebbe invitarci a riflettere.

In risposta a questi risultati, negli scorsi mesi è stata attivata un’attenta analisi, operata di concerto con Silea, durante la quale sono state individuate le principali cause che stanno alla base di questa spiacevole situazione. Al termine di questo periodo di indagine, abbiamo concluso che tutto possa essere ricondotto ad un’unica motivazione: la disinformazione. In primo luogo rileviamo che non sempre viene osservato il calendario di raccolta del sacco viola e della carta, ma il tutto viene depositato a convenienza presso le apposite piazzole. Per evitare spiacevoli situazioni di degrado nel nostro paese, vi chiediamo di depositare i vostri rifiuti solamente la sera prima del giorno di raccolta. Ricordiamo inoltre che solamente durante il periodo estivo (luglio e agosto) la società predisposta effettua la raccolta a cadenza settimanale (sacco viola e carta); per il restante periodo dell’anno il tutto avviene ogni 15 giorni.

Silea, da diverso tempo, ci segnala ripetuti errori legati alla separazione per tipologie di rifiuti, ovvero, non sempre il contenuto dei sacchi viola, vetro e carta, è conforme alle indicazioni fornite. Tutto ciò va ad inficiare la qualità e la raccolta differenziata stessa determinando un aumento dell’indifferenziato, c.d. sacco nero. Quest’ultimo ha una tariffa di smaltimento nettamente più elevata rispetto alla corrispondente frazione di raccolta differenziata, che, come sapete, può essere riciclata e avviata a nuova vita. Il costo maggiore ha ripercussioni prima di tutto a livello ambientale, ma il differenziale si riverbera anche e soprattutto nel canone sostenuto da tutti noi cittadini.

Nelle piazzole talvolta vengono abbandonati rifiuti non conformi quali per esempio: sedie rotte, ceramiche, giocattoli di plastica, materassi, rami, etc. … Tutti materiali che vanno conferiti nella piattaforma ecologica convenzionata di Cortenova (in comune di Taceno). Per sopperire a questa mancanza, l’Amministrazione deve necessariamente far intervenire un operatore comunale che traferisca questi rifiuti in discarica, con evidenti ripercussioni, ancora una volta, sulle tasche del cittadino-utente. Ricordiamo inoltre che abbandonare rifiuti non conformi all’ esterno dei cassonetti è una violazione che può implicare l’applicazione di sanzioni; per questo motivo ci troveremo costretti ad intervenire al reiterarsi di certe condotte individuali che non possono più ricadere sulla collettività che invece si adegua alle regole.

L’Amministrazione ha la ferma volontà di porre rimedio a tutte le criticità descritte. Di conseguenza, si è e si sta adoperando per attuare soluzioni su più fronti che portino un contributo concreto alla causa. Infatti, è stato attivato per l’intero periodo estivo il servizio di raccolta del “verde” per consentire a tutti i cittadini, specialmente a coloro i quali sono impossibilitati a raggiungere il centro di raccolta convenzionato, di smaltire questo rifiuto in modo corretto; sono e saranno introdotti nuovi cestini di raccolta rifiuti e sarà aumentato il numero di cassonetti presso le piazzole; disporremo (come già si sta operando presso la piazzola di Narro) delle casette ecologiche ad integrazione/sostituzione di quanto attualmente esistente; nelle scorse settimane sono stati tenuti alcuni incontri volti ad intercettare le risorse stanziate attraverso il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) specificatamente per questo ambito; sono stati appaltati i lavori per l’installazione di un nuovo sistema di monitoraggio sull’intero territorio comunale. Lo stesso darà modo di sorvegliare tutte le piazzole ecologiche e di correggere, con sanzioni pecuniarie, eventuali abusi circa il conferimento dei rifiuti.

Da ultimo, stiamo valutando la possibilità di introdurre, almeno in alcune zone del comune, in via sperimentale la raccolta con il servizio puntuale (“porta a porta”). Crediamo molto in questo sistema poiché i dati forniti da Silea ed inerenti altri comuni parlano di un progressivo miglioramento della qualità con risvolti positivi su differenti fronti. Purtroppo, la conformazione del nostro paese, caratterizzato da un numero contenuto di utenze e distribuite su un territorio molto vasto, e la presenza, seppur temporanea, di diverse utenze turistiche, richiede un’attenta pianificazione con tempi di attuazioni più lunghi rispetto ad altre realtà.

L’Amministrazione ha ritenuto doveroso recapitarvi la presente lettera poiché oggi giorno i temi ambientali e della sostenibilità sono divenuti uno tra i principali argomenti di dibattito, sia in sede di legislazione dell’Unione Europea, sia a livello Nazionale. Di conseguenza, si fa strada sempre più il principio del “chi più inquina, più paga”, concetto non astratto, ma che già vediamo applicato in alcuni settori.

In altre parole è sempre più evidente che non c’è più spazio per zone grigie, questo significa che per tutti, per quanto possibile, è giunto il momento di fare la propria parte e/o rafforzare il proprio impegno anche in tema di rifiuti, la cui gestione e smaltimento ha un costo ambientale molto elevato.

Pertanto, accanto al nostro operato, chiediamo a tutti i cittadini di contribuire con piccoli gesti di impegno concreto. È innegabile che il buon funzionamento del servizio di raccolta e smaltimento passi attraverso il corretto conferimento dei rifiuti da parte degli utenti. Se ciascuno di noi darà il proprio apporto, tutti gioveremo di un paese più pulito, ordinato ed ecologico.

Con l’obbiettivo di abbattere il muro della disinformazione in tema di rifiuti, alleghiamo alla presente il pieghevole informativo redatto da Silea nel quale sono contenute tutte le istruzioni necessarie alla corretta differenziazione dei rifiuti ed alle modalità di conferimento presso le piazzole di raccolta. Inoltre, vi informiamo che il calendario di raccolta dei rifiuti è presente e scaricabile, sia sul sito web di Silea, che sul sito web del nostro comune. Per tutti coloro i quali non avessero possibilità di accesso alle piattaforme online, possono passare presso gli uffici comunali e richiedere informazioni in merito.

Infine, ringraziandovi di averci letto sino a qui, vi ricordiamo l’esistenza di un servizio già coperto dalla tariffa per i rifiuti, ma tuttavia ancora poco utilizzato: si tratta dell’ecostazione mobile presente ogni 1° venerdì del mese nel piazzale del Municipio (ore 9:50-10:30) e che ritira rifiuti speciali domestici quali: toner, cartucce, batterie esauste, bombolette spray, oli di cucina. Fare un maggior ricorso a questo servizio convogliando quindi maggiori rifiuti ad una nuova vita rispetto al sacco nero è senz’altro un’azione positiva per l’ambiente e per la collettività.

Pensiamoci, a volte cambiare qualche piccola abitudine può fare realmente la differenza.

L’Amministrazione Comunale

> IL CALENDARIO DELLA DIFFERENZIATA A CASARGO

> QUI LE INDICAZIONI SULLA RACCOLTA RIFIUTI IN PAESE

 

VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

NUOVA COLATA DI CEMENTO SULL'ALTOPIANO VALSASSINESE

  • Basta, stanno distruggendo l'ambiente (50%, 254 Voti)
  • Sì allo sviluppo ma senza pregiudicare il territorio (23%, 120 Voti)
  • Con quei soldi si può investire diversamente (14%, 73 Voti)
  • È la modernità, baby... (6%, 31 Voti)
  • È sempre il solito magna-magna (5%, 26 Voti)
  • L'argomento non mi interessa (2%, 8 Voti)

Totale votanti: 512

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO