L’ADDIO DI MARTA, “CACCIATA” DAL RIFUGIO PORTA. “DISCRIMINAZIONE DI GENERE DAL CAI MILANO”. EPPURE ANCHE LA NUOVA GESTIONE È ‘DONNA’



PIANI DEI RESINELLI – Se n’è andata, sbattendo la porta (e lasciando le chiavi) “con la rabbia dentro”. Contro il CAI Milano, titolare del rifugio Porta ai Resinelli che lei, Marta Rivetti, ha gestito negli ultimi tre anni. E dal quale, come afferma nel chiudere “sonoramente” la pagina social dello stesso Porta, è stata “cacciata”. Da una commissione rifugi definita così da Marta: “Che te lo dico a fà, tutti uomini tutti bianchi tutti etero tutti over 50“.

Insomma, non è finita bene – e lo si era intuito quando era circolata la notizia (pubblicata dal nostro giornale) della conclusione del rapporto tra il CAI e chi per ultima ha curato le sorti della storica struttura ai piedi della Grignetta…

>CONTINUA A LEGGERE su

L’ADDIO DI MARTA, “CACCIATA” DAL RIFUGIO PORTA. “DISCRIMINAZIONE DI GENERE DAL CAI MILANO”. EPPURE ANCHE LA NUOVA GESTIONE È ‘DONNA’

VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

NUOVA COLATA DI CEMENTO SULL'ALTOPIANO VALSASSINESE

  • Basta, stanno distruggendo l'ambiente (50%, 254 Voti)
  • Sì allo sviluppo ma senza pregiudicare il territorio (23%, 120 Voti)
  • Con quei soldi si può investire diversamente (14%, 73 Voti)
  • È la modernità, baby... (6%, 31 Voti)
  • È sempre il solito magna-magna (5%, 26 Voti)
  • L'argomento non mi interessa (2%, 8 Voti)

Totale votanti: 512

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO